Soluzioni basate sulla natura per la gestione dell’acqua

Traduzione in italiano del Rapporto Mondiale delle Nazioni Unite sullo Sviluppo delle Risorse Idriche 2018

L’edizione 2018 del rapporto che l’UNESCO WWAP produce ogni anno a nome di tutte le agenzie di UN-Water ha come tema le Soluzioni basate sulla natura per la gestione dell’acqua (NBS nel suo acronimo in inglese). Per NBS s’intendono soluzioni ispirate e sostenute dalla natura, utilizzando o imitando processi naturali con l’obiettivo di contribuire a una migliore gestione dell’acqua.

Le NBS possono prevedere la conservazione o il recupero di ecosistemi naturali, il rafforzamento o lo sviluppo di processi naturali all’interno di ecosistemi modificati o artificiali, possono servire da “regolatori” per le piene, essere naturali “filtri” per gli inquinanti, e rappresentare soluzioni ecologiche per le città.

L’Italia, caratterizzata da paesaggi dove natura e antropizzazione convivono in totale armonia, ha un patrimonio enorme da salvaguardare e queste soluzioni basate sull’uso degli ecosistemi potrebbero essere l’approccio più idoneo ovunque sia possibile attuarlo.

Le tecnologie per l’acqua compatibili con la natura sono una realtà, non un’astratta ipotesi progettuale. La crescente domanda idrica, deve essere affrontata assicurando a tutti la disponibilità della preziosa risorsa nella misura utile a garantirne una vita dignitosa. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha indicato in 50 litri al giorno pro capite la quantità d’acqua minima per le necessità igieniche e alimentari di ognuno. Ma lo squilibrio sul pianeta è enorme: da una parte le zone ricche, che utilizzano e, talvolta, sprecano grandi quantità; dall’altra le aree impoverite in cui anche i bambini dispongono solo di poche gocce al giorno.

L’acqua utilizzata globalmente è destinata per il 70% all’agricoltura, per il 20% all’industria e per il 10% agli usi civili. L’uso di tecnologie e soluzioni che puntino a ridimensionare l’impronta idrica dell’agricoltura, possono lasciare invariata la produzione alimentare e liberare grandi quantità della preziosa risorsa da destinare alle popolazioni in difficoltà.

La quota di acqua utilizzata per le produzioni industriali è di gran lunga inferiore a quella destinata all’agricoltura, ma i loro scarichi, così come i reflui urbani, ne pregiudicano la qualità riducendo la disponibilità di quella pulita e di quella potabile.

Il WWDR2018 illustra che lavorare con la natura, piuttosto che contro, aumenterebbe il capitale naturale e sostenere un’economia circolare efficiente e competitiva sotto il profilo delle risorse. NBS può essere conveniente e contemporaneamente fornire benefici ambientali, sociali ed economici. Questi benefici intrecciati, in quanto essenza dello sviluppo sostenibile, sono fondamentali per raggiungere l’Agenda 2030.

Questa pubblicazione rappresenta il contributo più significativo delle Nazioni Unite all’acqua alla campagna “Natura per l’acqua” iniziata il 22 marzo 2018, Giornata mondiale dell’acqua.

 

Tutte le news dall'associazione
AQUATECH Amsterdam 2019
19 novembre 2019
AQUATECH Amsterdam 2019
Chioschi dell'acqua
16 luglio 2019
Chioschi dell'acqua
Ecobonus
16 luglio 2019
Ecobonus