Principali misure riguardanti la refrigerazione contenute nel futuro regolamento F-GAS

È stato raggiunto l’accordo politico provvisorio sulla nuova F-GAS. Le nuove misure concordate nel Trilogo e che più direttamente impatteranno sulle aziende della refrigerazione sono le seguenti.

Immissione sul mercato di prodotti per la refrigerazione.

 • Frigoriferi e congelatori per uso commerciale (apparecchiature autonome), GWP<150 (1 gennaio 2025)
  o "Apparecchiature autonome" (sistemi completi realizzati in fabbrica) ora includono plug-in, unità monoblocco per celle frigorifere, distributori automatici, ecc.

• Qualsiasi apparecchiatura di refrigerazione autonoma, esclusi i chiller, GWP<150 (1 gennaio 2025)
   o Attrezzature industriali come refrigeratori industriali, produttori di cubetti di ghiaccio, macchine per il gelato, ecc.

• Apparecchiature di refrigerazione, esclusi i chiller e le apparecchiature di cui ai punti 12 e 14, GWP<150** (1 gennaio 2030)
  o Vetrine espositive, armadi professionali, abbattitori, celle frigorifere walk-in, unità condensatrici, scambiatori di calore, ecc.
 
Altri prodotti:

• Attrezzature antincendio, gas fluorurati elencati nell'allegato I* vietati dal 1° gennaio 2024
• Frigoriferi e congelatori domestici, divieto totale dei gas fluorurati dal 1° gennaio 2026
• Schiume, divieto totale dei gas fluorurati dal 1° gennaio 2033
 
(*) L'allegato I comprende tutti gli HFC/HFO ad eccezione di HFC-1234yf, HFC-1234ze, HFC-1336mzz(E), HFC-1336mzz(Z), HCFC-1233zd, HCFC-1233xf
 
Per tutti i nuovi divieti è prevista una deroga se necessaria per soddisfare le esigenze di sicurezza.
 
Riduzione graduale delle quote F-GAS
Il consumo di HFC sarà completamente eliminato entro il 2050, in conformità con il Green Deal europeo.

 

Ulteriori misure rilevanti

  • Certificazione dei tecnici: le persone fisiche dovranno essere certificate per svolgere attività che coinvolgono anche i refrigeranti naturali (i certificati attuali sono validi fino alla scadenza)
  • Consentita la vendita di pezzi di ricambio per la riparazione e la manutenzione di apparecchiature esistenti se proibite solamente a condizione che la riparazione o la manutenzione non comporti un aumento della capacità frigorifera, della quantità o del GWP del refrigerante
  • Refrigeranti per assistenza e manutenzione: dal 1° gennaio 2032 sarà vietato l'uso di gas fluorurati ad effetto serra con GWP≥ 750 per l'assistenza o la manutenzione di apparecchiature di refrigerazione fisse (esenzione per i refrigeranti recuperati e riciclati, a condizione che siano stati recuperati dalla stessa apparecchiatura e dalla stessa impresa che ha effettuato il recupero)
  • Assegnazione delle quote per i produttori di refrigeranti soggetti al pagamento di 3€/CO2eqT, con adattamento inflattivo;
  • Divieto di esportazione: dal 2025 l'esportazione di apparecchiature di refrigerazione fisse incluse nei divieti sarà limitata a GWP<1000;
  • Clausola di revisione generale fissata nel 2040, tenendo conto degli sviluppi tecnologici e della disponibilità di alternative agli HFC per le applicazioni pertinenti.

L’accordo provvisorio sarà ora sottoposto ai rappresentanti degli Stati membri in seno al Consiglio (Coreper) e al Parlamento per l’approvazione.
Se approvato, il testo sarà adottato formalmente da entrambe le istituzioni, per poi essere pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’UE ed entrare in vigore presumibilmente il 1 gennaio 2024.
 
Quanto sopra va considerato come indicativo in attesa di poter ricevere i testi ufficiali.
 

Tutte le news dall'associazione
Video Assocold
20 ottobre 2023
Video Assocold
Convegno Digitale AlimentiPiù
22 settembre 2023
Convegno Digitale AlimentiPiù
Bakery China 2023
23 maggio 2023
Bakery China 2023
Tutte le news da ANIMA
ANIMA Confindustria meccanica varia

ANIMA Federazione delle Associazioni Nazionali dell'Industria Meccanica Varia ed Affine

Via Scarsellini, 11 - 20161 Milano (Italy) Tel.(+39) 02-45418500  Fax (+39) 02-45418545 Email - anima@anima.it

Rimani in contatto con noi | Note legali

Esegui ricerca