Sicurezza Scuole: segnaletica sperimentale ad alta visibilità a Torino

Segnaletica con pellicole fluoro rinfrangenti ad alta visibilità per garantire la sicurezza in prossimità di edifici scolastici.

Sono ultimati gli 8 attraversamenti pedonali per rendere facilmente individuabili alcuni attraversamenti cittadini nel Comune di Torino, contribuendo così ad aumentare l’attenzione degli automobilisti.

I lavori, partiti lo scorso novembre in occasione della prima Giornata mondiale in memoria delle vittime della strada, fanno parte del progetto pilota 'Sicurezza Scuole' stimolato da FLG- Fondazione Luigi Guccione Vittime della Strada Onlus e realizzato grazie al contributo di ASSOSEGNALETICA, che ha offerto al Comune di Torino fornitura e posa degli impianti.

 "Muoversi in sicurezza è un diritto che i bambini devono poter esercitare sempre e in particolare nel tragitto tra casa e scuola -  sottolinea l'assessora alla Mobilità del Comune di Torino Maria Lapietra. Dobbiamo lavorare a una vera e propria condivisione civile e rispettosa della strada tra i diversi utenti ricordando la fragilità di chi si sposta a piedi e come il benessere di tutti tragga beneficio da un generale rallentamento dei ritmi quotidiani, oltre che della guida”.

“Pensare a una modalità con il minor numero possibile di auto nei centri abitati è un obiettivo irrinunciabile – spiega il presidente di FLG, Giuseppe Guccione. Candidiamo Torino a costruire una Casa delle bambine e bambini in movimento, luogo fisico, di studio, ricerca ed azione, punto di riferimento delle città italiane. Cambiare si può, partendo dal nostro futuro: i bambini, i giovani, le famiglie, la scuola!”

 “L’associazione degli imprenditori della segnaletica dalla sua nascita è impegnata nella promozione di una cultura nuova della sicurezza sulle strade. Sappiamo che con il nostro lavoro contribuiamo alla sicurezza di chi attraversa le strade e di chi guida -  dichiara il presidente di Assosegnaletica, Rudy Fabbri. Speriamo, che questo progetto pilota possa essere di buon esempio.

Trattandosi di segnaletica sperimentale, i Comuni hanno l’obbligo di richiedere l’autorizzazione alla sperimentazione direttamente al Ministero Infrastrutture e Trasporti”.