Germania: nel 2021 valvole industriali in contrazione

Dopo un 2020 molto soddisfacente, l’industria tedesca delle valvole ha iniziato l’anno 2021 con un calo di vendite sia sul mercato domestico (-4%) che sull’export (-3%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

I singoli settori produttivi hanno avuto un andamento molto diverso nella prima metà dell’anno.

Le vendite sul mercato nazionale di valvole di chiusura e valvole di controllo sono crollate rispettivamente del 7% e 4% . Allo stesso tempo, le valvole di controllo e di monitoraggio hanno fatto registrare un leggero incremento (+2%). Sui mercati esteri, le vendite si sono ridimensionate (-10%) solo per le valvole di chiusura. Le vendite delle valvole di controllo e sicurezza e delle valvole di monitoraggio sono aumentate rispettivamente del 10% e dell’1%. In generale le vendite delle valvole di controllo sono aumentate del 5%.

Anche le valvole di sicurezza e di monitoraggio hanno avuto un buon andamento (+1%), mentre le valvole di chiusura hanno registrato  -9% che si dovrebbe recuperare nella seconda metà del 2021. Ordini in rialzo per tutti e tre i settori a metà anno e  più elevati rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. 

Per quanto concerne l’export dei primi sei mesi 2021, si è registrato un +8,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’export è così tornato ai livelli pre-crisi della prima metà 2019.

I partner commerciali più importanti rimangono: Cina (+21,1% rispetto al 2020), USA, seppure con valori contenuti (+0,6%) e Francia (+16,8%).

Al momento attuale l’economia globale è in netta ripresa, con l’assicurazione di numerose commesse per il settore valvole. I clienti del settore come l’industria chimica e il settore oil &gas sono di nuovo in ripresa, tuttavia difficoltà materiali abbinate ad aumento dei costi e problemi di consegna stanno peggiorando il quadro.

Dati VDMA  - giugno 2021