Data base SCIP

Il prossimo 2 dicembre 2020 AVR organizza un incontro sul data base SCIP.

SCIP è un database di informazioni su sostanze estremamente preoccupanti (SVHC)  istituito da ECHA (Agenzia Europea per le Sostanze Chimiche), il cui accesso è garantito ai gestori del trattamento dei rifiuti, e su richiesta anche ai consumatori.
Dal 5 Gennaio 2021 se gli articoli che un'azienda produce, assembla, importa o distribuisce contengono SVHC presenti nell’elenco delle sostanze candidate dell’ECHA in una concentrazione superiore a 0,1 % peso/peso occorre notificarli alla banca dati SCIP.
Su richiesta della Commissione Europea, uno Stato membro o l'ECHA possono proporre una sostanza da identificare come sostanza estremamente preoccupante. Se la sostanza è identificata come tale, viene aggiunta all'elenco di sostanze candidate.

Obiettivi della banca dati SCIP:
• approfondire la conoscenza delle sostanze chimiche pericolose contenute in articoli e prodotti lungo il loro intero ciclo di vita, anche nella fase in cui diventano rifiuti;
• ridurre le sostanze pericolose contenute nei rifiuti;
• incoraggiare la sostituzione di tali sostanze con alternative più sicure;
• contribuire a una migliore economia circolare.

La banca dati SCIP assicura che le stesse informazioni sulle sostanze richieste dal regolamento REACH, disponibili lungo le catene di approvvigionamento, siano disponibili anche per gli operatori dei rifiuti ai fini del miglioramento delle attuali pratiche di gestione dei rifiuti e per promuovere l'uso dei rifiuti come risorsa. Pertanto, la notifica SCIP integra debitamente i requisiti di comunicazione e di notifica esistenti secondo il regolamento REACH, non li sostituisce.

A breve ulteriori dettagli sulle modalità di collegamento alla riunione del 2 dicembre.

Per informazioni: avr @ anima.it

 

Condividi

Data base SCIP