Regolamento di esecuzione (UE) 2022/191: nuovi dazi antidumping su viti, dadi e rondelle in ferro o acciaio di origine cinese

24.02.2022

Il 18 febbraio 2022 è entrato in vigore il Regolamento di esecuzione (UE) 2022/191 che istituisce un dazio antidumping definitivo sulle importazioni di determinati elementi di fissaggio in ferro o acciaio originari della Repubblica popolare cinese.
Nello specifico, sono soggetti a dazi antidumping “viti per legno (esclusi i tirafondi), viti autofilettanti, altre viti e bulloni a testa (anche con relativi dadi o rondelle, ma esclusi viti e bulloni per fissare gli elementi delle strade ferrate) e rondelle, originari della Repubblica popolare cinese, attualmente classificati con i codici NC 7318 12 90, 7318 14 91, 7318 14 99, 7318 15 58, 7318 15 68, 7318 15 82, 7318 15 88, ex 7318 15 95 (codici TARIC 7318 15 95 19 e 7318 15 95 89), ex 7318 21 00 (codici TARIC 7318 21 00 31, 7318 21 00 39, 7318 21 00 95 e 7318 21 00 98) ed ex 7318 22 00 (codici TARIC 7318 22 00 31, 7318 22 00 39, 7318 22 00 95 e 7318 22 00 98)”.
I dazi antidumping – applicabili al prezzo netto, franco frontiera dall’Unione, dazio non corrisposto – variano tra il 22,1% e 86,5% a seconda del produttore.

Fonte. Easyfrontier, partner ANIMA per il Servizio Dogana Facile

24.02.2022

Condividi

Maggio 2022
Aprile 2022
Marzo 2022