22 agosto 2019

Quanto cresce l'economia cinese

L’economia cinese nel secondo trimestre del 2019 è cresciuta al passo più lento dall’inizio degli anni ’90 del secolo scorso.

 Lo rivelano i dati diffusi dall’Ufficio nazionale di statistica di Pechino. Nel secondo trimestre di quest’anno il Pil della Repubblica popolare è cresciuto del 6,2 per cento, in linea con le previsioni del governo, che per l’intero anno si è posto un obiettivo tra il 6 e il 6,5 per cento. Nel primo trimestre la crescita era stata del 6,4 per cento e nel 2018 del 6,6 per cento.

Inoltre, secondo fonti non ufficiali, l'entità del rallentamento in atto nell’economia cinese sarebbe più accentuato di quello rappresentato dai dati ufficiali cinesi

Il rallentamento non è stato fermato neanche dalle iniziative assunte dal governo, che ha messo in campo un aumento della spesa e un taglio delle tasse. L’ufficio di statistica ha evidenziato anche l’impatto che un “contesto complesso” ha avuto nel rallentamento. Il riferimento pare essere alla guerra commerciale con gli Stati uniti. I dati di crescita prodotti dalla Cina sono sempre presi con le molle dagli osservatori. Rappresentano, tuttavia, un segnale tendenziale sulla traiettoria economica del paese. Alcuni altri dati, in ogni caso, mostrano segnali positivi. La produzione industriale è cresciuta del 6,3 per cento a giugno su base annua, le vendite al dettaglio del 9,8 per cento. Si tratta di dati superiori alle attese.

La Cina è la seconda economia del mondo e un rallentamento della sua crescita rischia di ripercuotersi sull’andamento dell’economia mondiale.

22.08.2019

Condividi

Dicembre 2019
Padiglione Italia
11 dicembre 2019
EXPO 2020 Dubai
Novembre 2019
ANIMA Confindustria meccanica varia

ANIMA Federazione delle Associazioni Nazionali dell'Industria Meccanica Varia ed Affine

Via Scarsellini, 11 - 20161 Milano (Italy) Tel.(+39) 02-45418500  Fax (+39) 02-45418545 Email - anima@anima.it

Rimani in contatto con noi | Note legali

Esegui ricerca