Legge di Bilancio 2021, presentate proposte per rilanciare la filiera Ho.Re.Ca. tramite un credito di imposta per gli investimenti in beni strumentali

Anima Confindustria e EFCEM Italia unite nell’apprezzamento per gli emendamenti presentati in Commissione Bilancio da maggioranza e opposizione 

Anima Confindustria e EFCEM Italia accolgono favorevolmente le proposte depositate presso la Commissione Bilancio della Camera dei Deputati come emendamenti alla Legge di Bilancio rivolte al sostegno della filiera del comparto Ho.Re.Ca. – attualmente colpita dalla chiusura di bar, ristoranti e alberghi.

Gli emendamenti, finalizzati a introdurre un credito d’imposta sull’acquisto di beni strumentali per le imprese dei settori della ristorazione e dell’alloggio beneficiarie dei contributi erogati grazie al c.d. “Decreto Ristori”, sono stati depositati da rappresentanti di tutto l’arco parlamentare, sia di maggioranza che di opposizione, a dimostrazione della diffusa sensibilità in merito alla necessità di sostenere con misure urgenti e immediate il settore Ho.Re.Ca. nella sua totalità.

Anima e EFCEM Italia, associazioni che rappresentano la filiera delle tecnologie e delle attrezzature per la ristorazione e l’ospitalità, apprezzano questo primo segnale da parte delle Istituzioni nei confronti di un settore considerato un’eccellenza italiana in tutto il mondo, con l’auspicio che gli emendamenti possano aprire un dibattito in Commissione e essere approvati al fine di portare un sostegno concreto non solo alle imprese della ristorazione e dell’alloggio ma anche ai produttori di tecnologie rivolte al mondo Ho.Re.Ca.

Le misure restrittive necessarie per il contenimento della pandemia COVID-19 hanno infatti avuto un grosso impatto non solo su bar, strutture della ristorazione, del consumo fuori casa e dell’ospitalità, ma anche su tutta la filiera che lavora a contatto con queste attività - tra cui produttori di frigoriferi, forni, lavatrici, lavastoviglie, macchine da caffè, pentole e posateria, affettatrici e addolcitori.

“Ringraziamo gli Onorevoli Terzoni, Lacarra, De Menech, Fiorini, Squeri e Caretta per l’attenzione che hanno mostrato verso la difficile situazione in cui si trova la filiera Ho.Re.Ca. presentando questa proposta che riteniamo di fondamentale importanza per permettere al settore di sopravvivere all’emergenza COVID-19” – afferma Marco Nocivelli, Presidente Anima – “La speranza è che l’attenzione trasversale da parte di tutti i principali partiti politici possa portare all’approvazione della proposta durante l’esame presso la Commissione Bilancio della Camera dei Deputati.”

“I settori che forniscono tecnologie e attrezzature alla filiera Ho.Re.Ca. nel periodo pandemico hanno registrato una perdita di fatturato tra il 30% e il 40% senza essere ricompresi tra quelli beneficiari dei ristori erogati dal Governo. Ritardare un intervento a tutela di questi comparti potrebbe mettere a serio repentaglio una rete di produttori che dà lavoro a 30.000 persone e produce 8,5 miliardi di fatturato per il Paese” conclude Andrea Rossi, Presidente EFCEM Italia.