Attività Fiac

Punto di incontro qualificato e specifico, FIAC è una fonte di documentazione, informazione e assistenza per affrontare e risolvere le problematiche di settore.

MONITORAGGIO DEL MERCATO

Sul piano economico-statistico è proseguita l’attività dei casalinghi in metallo, monitorando l’andamento del mercato con riferimento alle principali variabili macroeconomiche: produzione, esportazione e occupazione.

PROMOZIONALE

FIAC - attraverso i suoi delegati - è presente all’interno del Comitato strategico e Gruppi di lavoro HOMI per un sempre maggior potenziamento di tale manifestazione fieristica. FIAC è una presenza costante sulla stampa nazionale.

TECNICO-NORMATIVA

Per quanto concerne l’attività tecnica, proseguono i lavori di normazione in sede UNI CAB (Sottocommissione Utensili a contatto con gli alimenti), CEN (TC 194 “Utensili a contatto con gli alimenti”), ISO (TC 186 Coltelleria).

Per il comparto dei casalinghi sono state pubblicate le seguenti norme:

• UNI EN 12983 - 1: A1:2004: Articoli per cottura - Articoli per cottura per uso domestico su piano di cottura di un forno, fornello o piastra - Requisiti generali

• UNI EN 13834: Articoli per cottura - Articoli da forno per l’utilizzo in forni domestici convenzionali

• UNI EN 13750: Bollitori per uso domestico su piano di cottura di una stufa, fornello a piastra - Requisiti e metodi di prova

• UNI EN 12278: Articoli per la casa - pentole a pressione per uso domestico

• UNI EN 13248: Articoli per cottura - Caffettiere per uso domestico con una sorgente di calore indipendente – Defi

nizioni, requisiti e metodi di prova.

Direttive e disposizioni legislative di interesse del settore:

• Direttiva CEE 91/338: relativa alla limitazione dell’immissione sul mercato e dell’uso di talune sostanze e preparati pericolosi (cadmio e suoi composti)

• Direttiva CEE 80/590: relativa alla determinazione del simbolo che può accompagnare i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari

• Direttiva CEE 89/109: relativa ai materiali ed agli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari e Decreto legislativo 25 gennaio 1992 n. 108: attuazione della direttiva

PROGETTI

Sviluppo e aumento della base associativa.

Tutela e controllo del prodotto sul mercato italiano ed estero.

Diffondere e favorire il prodotto e la cultura del MADE IN.

Continuare attività di collaborazione con Enti di Certificazione, Camere di Commercio ecc. al fine di tutelare e controllare i prodotti.

 

 

Condividi