News - Tecnico | Normativa

Aggiornamento Tecnico Normativo

 

 

Nuova proposta per lo standard sui protocolli di prova per i sistemi di estinzione e la prestazione sulle batterie al litio (05.03.2024)

L’uso delle Batterie agli ioni di litio è in continua crescita. Di pari passo con questo fenomeno è stato registrato, da parte del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, un aumento della frequenza e della gravità degli incendi causati dall’impiego di batterie agli ioni di litio.

Gli incendi causati dalle batterie agli ioni di litio sono tra i più impegnativi da spegnere, in quanto occorre prevedere l’attuazione di misure di prevenzione e di protezione idonee a ridurre il rischio di incendio, ma soprattutto bloccare il fenomeno di ‘thermal runway’ in grado di innescare reazioni a catena all’interno della cella della batteria che sviluppano altissime temperature difficilmente gestibili una volta avviate.

Uno strumento di recente applicazione nel settore antincendio, è quello dei protocolli di prova. Tali protocolli assumono il ruolo di dimostrare l’efficacia del sistema antincendio in specifiche situazioni che necessitano di essere fronteggiate (nei limiti definiti dal protocollo stesso), permettendo di definire le caratteristiche della prova che il Laboratorio riconosciuto dovrà sostenere per il rilascio dell’attestazione che conferma le capacità prestazionali del sistema.

 Attualmente il rischio di incendio derivante dagli ioni di litio non è coperto dai protocolli di prova esistenti per i sistemi di estinzione. Ciononostante esistono già sistemi sul mercato che si dichiarano idonei per estinguere gli incendi legati agli ioni di litio.

Da questo contesto è nata la necessità di disporre di un protocollo standardizzato per l’attuazione di test atti a valutare le possibili soluzioni che consentano di confrontare i diversi sistemi di estinzione per la loro applicabilità e le loro prestazioni sulle batterie al litio, indipendente dagli agenti estinguenti.

A livello CEN, in particolare nel Comitato Tecnico TC 191, adibito alla redazione di norme in campo di progettazione, costruzione e manutenzione di sistemi fissi antincendio, è stato proposto di avviare un nuovo progetto che definisca le condizioni di prova, il modello, la procedura e i criteri di superamento/fallimento per una soppressione antincendio efficace.

Lo scorso Novembre 2023, infatti, il CEN / TC191 ha presentato la proposta per il progetto di lavoro (PWI) per la redazione di un nuovo standard Europeo (prEN XXXX) dal titolo: ‘Test protocol for fires of Lithium-Ion batteries as energy storage for automatic fire extinguishing systems.

Lo scopo di questa norma sarà quello di definire un protocollo di prova per i sistemi di estinzione automatica dell’incendio di una batteria agli ioni di litio, descrivendo uno scenario di incendio rappresentativo e l’applicazione degli agenti estinguenti. Tale standard potrà, successivamente, essere richiamato nelle singole norme sui sistemi di estinzione.

 

B&B: definite le misure di sicurezza (07.02.2024)

Con la pubblicazione della Legge 15 dicembre 2023 n. 191 di conversione con modificazioni del Decreto Legge 18 ottobre 2023 n. 145, concernente “Misure urgenti in materia economica e fiscale, in favore degli enti territoriali, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili”, è stato introdotto l’articolo 13-ter recante la “Disciplina delle locazioni per finalità turistiche, delle locazioni brevi, delle attività turistico-ricettive e del codice identificativo nazionale”.

Tale articolo prevede, al comma 7, l’adozione di specifiche misure di sicurezza da parte dei titolari delle unità immobiliari oggetto di locazione breve per finalità turistiche. In particolare, esso stabilisce che per la salvaguardia degli ospiti, dette unità immobiliari devono essere munite di requisiti di sicurezza degli impianti (disposizioni ex DM 37/2008), di dispositivi per la rilevazione di gas combustibili e del monossido di carbonio e, infine, di estintori portatili d’incendio.

Si segnala la particolare attenzione data alla presenza degli estintori d’incendio portatili, per i quali è stabilito che devono essere posizionati in punti accessibili e visibili, in prossimità degli accessi e nelle vicinanze delle aree di maggior pericolo e, in ogni caso, installati in ragione di uno ogni 200 metri quadrati di pavimento, o frazione, con un minimo di un estintore per piano. Per quanto concerne la loro tipologia, è fatto esplicito riferimento al rispetto delle indicazioni contenute al punto 4.4 dell’allegato I al decreto del Ministro dell’interno 3 settembre 2021, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 259 del 29 ottobre 2021.

Le disposizioni dell’articolo 13-ter della legge 15 dicembre 2023, n. 191, dovranno essere applicate dal sessantesimo giorno successivo a quello della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’avviso attestante l’entrata in funzione della banca dati nazionale e del portale telematico del Ministero del turismo per l’assegnazione del CIN.

 

Disegno di legge per la semplificazione della prevenzione incendi (29.01.2024)

Il 9 gennaio 2024 il Consiglio del Ministri ha presentato un disegno di legge riguardante la delega per la semplificazione dei procedimenti amministrativi.

La delega contiene i princìpi e i criteri direttivi generali per la semplificazione, la razionalizzazione e la digitalizzazione dei procedimenti amministrativi in materia di turismo, disabilità, farmaceutica e sanitaria e in materia di prevenzione incendi e di sicurezza antincendio dei prodotti, nonché in materia di autorizzazioni di polizia, perseguendo l’obiettivo di ridurre gli oneri gravanti su imprese e cittadini e garantire la certezza del diritto.

Di particolare rilevanza è l'art. 5 del disegno di legge che stabilisce i criteri direttivi specifici di semplificazione, razionalizzazione e digitalizzazione dei procedimenti amministrativi in materia di prevenzione degli incendi e di sicurezza antincendio dei prodotti, nel rispetto dei seguenti principi:

- revisione delle attività soggette ai procedimenti concernenti la prevenzione degli incendi e dei relativi limiti di assoggettamento, considerata l’evoluzione della normativa antincendio e della tecnologia;

- semplificazione dei procedimenti concernenti la prevenzione degli incendi con particolare riferimento alle attività con minore complessità ai fini antincendio;

- semplificazione dei procedimenti autorizzativi ai fini dell’immissione sul mercato dei prodotti rilevanti per gli aspetti connessi alla sicurezza in caso di incendio, esclusi dall’ambito di applicazione della marcatura CE, favorendo l’autocertificazione e l’asseverazione delle caratteristiche tecniche di sicurezza;

- semplificazione delle modalità di recupero dei costi sostenuti per l’attività di vigilanza sui prodotti rilevanti per gli aspetti connessi alla sicurezza in caso di incendio, esclusi dall’ambito di applicazione della marcatura CE;

- semplificazione delle procedure sanzionatorie relative alle contravvenzioni in materia di prevenzione degli incendi accertate in luoghi diversi da quelli di lavoro.

Il documento è scaricabile liberamente dal sito web del Senato, al seguente link

 

Condividi

News - Tecnico | Normativa
Home page

ANIMA Federazione delle Associazioni Nazionali dell'Industria Meccanica Varia ed Affine

Via Scarsellini, 11/13 - 20161 Milano (Italy) Tel.(+39) 02-45418500  Fax (+39) 02-45418545 Email - anima@anima.it

Rimani in contatto con noi | Note legali | Privacy policy

Esegui ricerca