Tecprofood, all’interno di Assofoodtec, dà una nuova veste al settore delle tecnologie professionali

Il 22 ottobre, in occasione di Host Milano, verrà presentata la nuova direzione del comparto Affettatrici, Tritacarne ed Affini. 

Novità all’interno di Assofoodtec, l’associazione federata Anima Confindustria che rappresenta l’Industria Alimentare: il gruppo Affettatrici, Tritacarne e Affini si trasforma in Tecprofood.

«Un cambiamento che va oltre il nome» dichiara il presidente di Tecprofood, Andrea Salati Chiodini, attivo in associazione da oltre 20 anni. «Il rinnovamento è stato dettato dalla necessità di seguire i cambiamenti del mercato e per stare al passo con le attività tecnico-normative e di innovazione che stanno portando ad ampliare la rappresentanza delle tecnologie all’interno del comparto. Il cambio di veste permetterà a nuove imprese di entrare in una realtà che ha, tra i primi obiettivi, la tutela, la promozione e la rappresentanza delle attrezzature professionali per la lavorazione delle carni e degli alimenti in tutti i settori».

Un comparto che ha vissuto un 2020 difficile a causa della continua chiusura di hotel, bar e ristoranti, con perdite fino a -30%, ma che nel 2021 sta vivendo un periodo positivo, con un aumento di fatturato anche rispetto al periodo pre-covid. «I dati dell’Ufficio studi Anima – commenta Salati Chiodini – prevedono una crescita di +8,2% nel 2021, con un fatturato che si attesta intorno ai 225 milioni di euro. Un valore che ci riporta al 2019, quando il settore aveva registrato a fine anno 228 milioni di euro di fatturato. Anche l’export torna ai valori pre-covid, con 138 milioni di euro di prodotti esportati in tutto il mondo».

La presentazione avverrà il 22 ottobre (ore 15.30) in occasione di Host Milano, durante l’evento “Affettatrici, Tritacarne e Affini si trasforma in Tecprofood” presso la Food-Technology Lounge Anima (padiglione 2 Stand A04 C03 in Fiera Milano Rho).

Durante l’evento, il presidente Andrea Salati Chiodini insieme al Responsabile Tecnico dell’Associazione illustrerà, inoltre, le principali importanti novità introdotte nel 2021 in termini di requisiti di sicurezza, igiene e pulibilità per affettatrici e tritacarne professionali. Inoltre l’Associazione sta lavorando per la revisione delle normative europee delle macchine segaossi, delle inteneritrici di carne, delle hamburgatrici e a nuovi standard per gli stendi pizza e le grattugia forma sempre ad uso professionale.

«Oltre alla realizzazione del Vademecum sui Moca – conclude Salati Chiodini – l’associazione prosegue la collaborazione con ICIM Group, per supportare i soci a comprendere e soddisfare i requisiti relativi alla progettazione, produzione e vendita dei prodotti che vengono a contatto con gli alimenti. Prosegue, inoltre, l’attività tecnico-normativa ai tavoli italiani ed europei, nell’ottica di migliorare la sicurezza per gli end-user e per gli operatori del settore alimentare, e di ottimizzare l’efficienza energetica dei prodotti».

Image