Nicola Marcucci eletto nuovo presidente di Uct

Il neo presidente «Nel prossimo biennio, focus su normative italiane e transizione energetica». Riconfermato Piero Pelle come vicepresidente

14.10.2022

Il neo presidente «Nel prossimo biennio, focus su normative italiane e transizione energetica». Riconfermato Piero Pelle come vicepresidente

Nicola Marcucci, equipment & project platform leader di Baker Hughes, è stato nominato nuovo presidente di Uct, l’associazione che all’interno di Anima Confindustria rappresenta i costruttori di turbine; un comparto che nel 2021 ha totalizzato circa 2,4 miliardi di euro di fatturato, con una quota export/fatturato superiore all'85% (dati Ufficio studi Anima).

Nato nel 1965 a Firenze, dopo aver conseguito la laurea in ingegneria meccanica all’Università degli Studi di Firenze, ottiene le certificazioni di general management e quality leader alla Georgia Tech University di Atlanta. Ha un’esperienza trentennale nel settore dell’energia, presso Baker Hughes (che in Italia opera principalmente attraverso la storica realtà di Nuovo Pignone) dove ha ricoperto vari ruoli aziendali di primo piano come direttore generale per l’advanced technology, la qualità, i sistemi di controllo, e per l’ingegneria dei sistemi ausiliari alla responsabilità delle vendite nel Regno Unito. Attualmente è alla guida della linea di prodotti per le piattaforme di Baker Hughes, azienda di tecnologia per il settore dell’energia e dell’industria. Marcucci è, inoltre, membro del consiglio di EUTurbines (associazione europea dei produttori di turbine a gas) e del Ctne (Cluster italiano di tecnologie energetiche).

Il neo presidente di Uct ha dichiarato: «Durante il mio mandato, l’obiettivo sarà quello di continuare a mostrare grande attenzione e aumentare il focus sulle normative a livello italiano ed europeo, puntando a una maggiore partecipazione e inclusività delle realtà industriali rappresentate. Come Uct, in ottica transizione energetica, sarà fondamentale individuare e analizzare nei prossimi anni nuove tecnologie più efficienti e vettori energetici puliti: una soluzione potrà essere rappresentata dall’utilizzo di idrogeno come “green fuel”. Su questo tema il gruppo di lavoro della nostra associazione dovrà monitorare per individuare e, se possibile, anticipare aspetti tecnico legislativi necessari per lo sviluppo del mercato delle turbine».

«Il progresso sul piano della sostenibilità dei nostri prodotti – prosegue Nicola Marcucci – deve essere visto non soltanto come un dovere di tutela verso l’ambiente, ma anche un’opportunità per rinnovare l’intero settore, grazie alla possibilità di usufruire di incentivi a livello statale. È dunque importante che Uct incrementi le occasioni per sviluppare e rafforzare nuove collaborazioni in questo ambito, coordinandosi all’interno di Anima, con lo scopo di elaborare una posizione comune tra tutti i membri».

Oltre all’elezione del nuovo presidente, Piero Pelle (Fincantieri S.p.A.) è stato riconfermato come vicepresidente dell’associazione. 

Image
14.10.2022

Condividi

Dicembre 2022
Novembre 2022
Ottobre 2022