Assosegnaletica e Anas, insieme per una segnaletica efficace

Il convegno formativo “Progettazione segnalamento stradale” per aggiornare tecnici e operatori del settore

13.06.2022

Il convegno formativo “Progettazione segnalamento stradale” per aggiornare tecnici e operatori del settore

Una segnaletica stradale chiara e aggiornata è fondamentale nell’aiutare a prevenire numerosi incidenti, salvando anche vite umane. Secondo uno studio condotto da Regione Lombardia e Aci Milano, il miglioramento della segnaletica può ridurre gli incidenti stradali di circa il 40%. La nuova sfida diventa lo sviluppo di una smart road in tutta Italia, capace di interagire con i nuovi veicoli a guida autonoma per incrementare sicurezza, comfort e sostenibilità ambientale.

Nasce da queste esigenze il convegno formativo “Progettazione segnalamento stradale” del 13 giugno, organizzato da Assosegnaletica – l’associazione che all’interno di Anima Confindustria rappresenta imprese e operatori del comparto segnaletica stradale – in collaborazione con Anas, società del Gruppo Fs Italiane, con lo scopo di aggiornare e accrescere le competenze dei tecnici coinvolti nei processi decisionali e operativi per l’installazione e la manutenzione della segnaletica stradale. Ciò che Assosegnaletica e Anas si pongono come obiettivo è condividere buone prassi per una gestione puntuale, efficace ed efficiente della segnaletica stradale, da cantiere e permanente (verticale e orizzontale), in quanto elemento primario di dialogo immediato tra utente e infrastruttura.

Per Assosegnaletica rimangono punti centrali catasto e progettazione. La disponibilità di un catasto sempre aggiornato consente agli enti di investire correttamente nella manutenzione stradale, senza sprecare risorse, ma soprattutto – grazie all’accesso condiviso alle informazioni – aiuta i tecnici a svolgere una progettazione accurata e una manutenzione predittiva della segnaletica stessa. Un censimento preciso permette infatti di individuare la segnaletica stradale non conforme e di sostituirla. L’ammodernamento della segnaletica stradale darebbe inoltre il via a un processo di economia circolare e sostenibile tramite il recupero e riutilizzo di materiali ferrosi e alluminio, recuperabili in alta percentuale dalla vecchia cartellonistica.

Su catasto e progettazione, l’associazione ha redatto una pubblicazione dal taglio pratico “Segnalamento Stradale. Guida Assosegnaletica alla redazione del catasto e del progetto”, utile ausilio al corretto sviluppo del processo decisionale per l’installazione e la manutenzione della segnaletica stradale, per la sicurezza degli utenti. In vista dello sfidante obiettivo di ridurre del 50% le vittime di incidenti stradali entro il 2030, Anas è fortemente impegnata nell’implementare la sicurezza dei propri utenti agendo su più fronti contemporaneamente con un piano strategico. Primo tra tutti, il grande impegno per la manutenzione programmata, per l’adeguamento e messa in sicurezza della rete anche attraverso pavimentazioni sempre più performanti.

Poi, il potenziamento dei settori Ricerca e sviluppo con il progetto Smart road, il progetto green lights per una illuminazione più efficiente e la realizzazione di barriere di sicurezza di ultima generazione. Infine la promozione e diffusione di una cultura della sicurezza stradale, muovendo dal dato che oltre il 93% degli incidenti deriva dal comportamento del guidatore.

13.06.2022

Condividi

Dicembre 2022
Novembre 2022
Ottobre 2022