Algeria - BATIMATEC 2022: partecipazione di 70 imprese italiane alla fiera dell'edilizia, dei macchinari e materiali da costruzione

Presenti alla fiera anche le aziende rappresentate da UCoMESA, l'unione costruttori macchine edili, stradali, minerarie ed affini all'interno di Anima Confindustria

15.05.2022

Presenti alla fiera anche le aziende rappresentate da UCoMESA, l'unione costruttori macchine edili, stradali, minerarie ed affini all'interno di Anima Confindustria

Ha preso avvio oggi ad Algeri - presso il Palazzo delle Esposizioni - Batimatec 2022, il Salone internazionale dedicato all'edilizia, alle tecnologie e materiali da costruzione, il più grande evento di settore in Africa. 

Giunta alla sua 24esima edizione, si tratta della manifestazione fieristica di punta in Algeria. Gli organizzatori si attendono la partecipazione di oltre 100 mila visitatori e 700 aziende espositrici, di cui 200 provenienti dall’estero, su un'area complessiva di 30.000 metri quadrati. Le aziende italiane presenti sono, in totale, 70 e rappresentano la delegazione estera più numerosa, seguita da quelle provenienti dalla Turchia (60 espositori) e, con presenze minori, da Francia, Spagna e Portogallo.

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e l’Agenzia ICE - in collaborazione con le Associazioni di Categoria UNACEA, UCoMESA/ANIMA e Confindustria Marmomacchine - hanno organizzato la partecipazione ufficiale italiana di 56 imprese produttrici di macchinari e materiali da costruzione, di centrali di betonaggio e calcestruzzo, di tecnologie per la lavorazione del marmo e per la produzione di sistemi prefabbricati. La partecipazione italiana è raddoppiata quest’anno rispetto all'edizione dello scorso Novembre (28 espositori).            

Per dare ampia visibilità alla presenza ufficiale italiana in fiera - che si svolge in un contesto di rafforzamento delle già ottime relazioni tra l’Italia e l’Algeria - l’Agenzia ICE ha realizzato, oltre alle consuete azioni pubblicitarie, un piano di digital marketing con inserzioni e publiredazionali su riviste online e siti locali specializzati nel comparto edilizia e costruzioni: www.batis.dz, www.b2build.net, www.btp-dz.com

Il Padiglione Italia è stato già visitato da un’importante delegazione del governo algerino accompagnata dalla Responsabile della Sezione Commerciale dell’Ambasciata d’Italia e dal direttore dell’ufficio ICE di Algeri che hanno presentato la collettiva tricolore e i referenti delle Associazioni di categoria, esaltando le grandi capacità delle aziende italiane e la qualità del prodotto “Made in Italy”. Gli espositori italiani parteciperanno - ogni giorno, a partire dalle ore 18 - a sessioni di networking con operatori algerini, programmate dagli organizzatori della Fiera con il supporto dell’ICE.

Dopo il periodo delle fluttuazioni del prezzo del petrolio e degli effetti depressivi innescati dalla crisi sanitaria, l’aumento attuale del prezzo degli idrocarburi lascia emergere buoni segni di ripresa per l’economia algerina. Le politiche pubbliche di incoraggiamento degli investimenti produttivi e dell’export nazionale presentano importanti novità per le aziende italiane produttrici di macchinari e tecnologie per materiali da costruzione. A questo va aggiunto il Piano d’azione del Governo che prevede il rilancio del programma di realizzazione di 1.000.000 di unità abitative entro il 2024.

Il settore minerario, del marmo e delle pietre naturali è considerato poi dal governo algerino tra quelli prioritari: un’attenzione particolare viene data allo sviluppo delle capacità di estrazione, con un potenziale di 24 milioni di tonnellate di marmi, onici e travertini e di 70 milioni di tonnellate di graniti. Questo può rappresentare importanti sbocchi per i macchinari italiani per l’estrazione e la trasformazione nel settore marmifero.

15.05.2022

Condividi

Dicembre 2022
Novembre 2022
Ottobre 2022