Prodotti da costruzione: accordo provvisorio sul nuovo Regolamento

Il Consiglio e il Parlamento europeo hanno raggiunto l’accordo provvisorio sulla proposta di revisione del Regolamento “Prodotti da costruzione (CPR)” per favorire e accelerare la transizione verde e digitale nel settore dell’edilizia.

Il Consiglio e il Parlamento europeo hanno raggiunto l’accordo provvisorio (testo non ancora disponibile) sulla proposta di revisione del Regolamento “Prodotti da costruzione (CPR)” che, nelle intenzioni del Legislatore, dovrà favorire e accelerare la transizione verde e digitale nel settore dell’edilizia.

Il nuovo Regolamento è stato sviluppato con l’intento di garantire che i prodotti da costruzione siano in linea con i principi dell’economia circolare e delle nuove tecnologie costruttive. L'accordo provvisorio raggiunto tiene conto dello sviluppo delle tecnologie, prevede la realizzazione di “passaporto digitale dei prodotti da costruzione” e fissa il potenziamento delle future procedure per gli appalti pubblici verdi nel settore dell’edilizia.

L'accordo provvisorio raggiunto con il Parlamento europeo deve ora essere approvato e adottato formalmente sia dal Consiglio UE sia dal Parlamento europeo. Ricordando che il prossimo anno (giugno) si terranno le elezioni europee, l’adozione potrebbe avvenire entro il mese di aprile con una pubblicazione, in linea di principio, entro il mese di luglio.

Per maggiori approfondimenti

ANIMA Confindustria meccanica varia

ANIMA Federazione delle Associazioni Nazionali dell'Industria Meccanica Varia ed Affine

Via Scarsellini, 11 - 20161 Milano (Italy) Tel.(+39) 02-45418500  Fax (+39) 02-45418545 Email - anima@anima.it

Rimani in contatto con noi | Note legali

Esegui ricerca