Società del gruppo

La Federazione, per soddisfare specifiche esigenze di carattere tecnico, normativo e economico promozionale, ha costituito nel corso del tempo società di servizi e enti di certificazione

ICIM
ICIM

ICIM S.p.A. è un ente di certificazione indipendente a maggioranza ANIMA Confindustria. 

Nato a Milano nel 1988 come Istituto di Certificazione Italiano per la Meccanica, ICIM è oggi leader nella certificazione di sistemi - qualità, ambiente e sicurezza - nei settori della meccanica, automotive, termoidraulica, impiantistica; nella sicurezza antieffrazione; nella certificazione delle figure professionali; è, inoltre, uno dei massimi esperti in Italia e nel mondo nella certificazione delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica. ICIM è anche il primo ente italiano riconosciuto Agenzia d’Ispezione Autorizzata ASME.

Con l’acquisizione del laboratorio OMECO nel 2019, primario Laboratorio nazionale con più di 100 attività riconosciute da Accredia nelle prove di laboratorio e nei controlli non distruttivi, ICIM ha integrato le attività di certificazione e ispezione con le attività di prove e analisi per una completa offerta TIC (Testing, Inspection and Certification) a disposizione di tutte le imprese manifatturiere per la valutazione di conformità dei prodotti (qualità, prestazioni, sicurezza, sostenibilità, ambiente). E con l’acquisizione di Consorzio Pascal, già organismo di certificazione secondo la direttiva PED, ICIM si conferma ente di certificazione di riferimento per le imprese della meccanica.

Come membro della Federazione CISQ, ICIM aderisce al circuito internazionale IQNet (The International Certification Network) e può dunque garantire una certificazione con riconoscibilità in tutte le nazioni aderenti al network.

Inoltre, l’Ente prevede un'ampia offerta formativa per aziende e professionisti attraverso la Fabbrica della Conoscenza, con corsi anche in-house.

Industria 4.0

ICIM è molto attivo nell’ambito di Industria 4.0, con servizi che vanno dall’attestazione dei requisiti per l’accesso ai benefici fiscali dell’iperammortamento, obbligatori per gli investimenti superiori a € 500.000 e facoltativi per quelli di importo inferiore, a servizi quali la sicurezza informatica, la business continuity, l’asset management o la sicurezza delle interfacce innovative uomo-macchina.

In collaborazione con ANIMA e UCIMU - Sistemi per produrre, ICIM gestisce il portale www.i4punto0.it per offrire alle aziende informazioni e risposte su quesiti specifici. ICIM ha prodotto sinora oltre 600 valutazioni finalizzate all’attestazione rilasciate per l’accesso ai benefici fiscali relativi all’iperammortamento.

Meccanica Bond Federazione ANIMA

Federazione ANIMA, in collaborazione con il Politecnico di Milano e con Banca Finint, promuove un’operazione di finanziamento di “sistema”. L'iniziativa è rivolta alle aziende dell’industria meccanica, che possiedano un minimo standing creditizio, interessate a effettuare investimenti anche grazie al “Piano Nazionale Industria 4.0”.

Vantaggi

  • Approcciare investitori istituzionali a condizioni estremamente competitive con i quali stabilire relazioni di lungo termine
  • diversificare le fonti di finanziamento affiancando le tradizionali linee bancarie con una piattaforma di finanza innovativa
  • ottenere un finanziamento a lungo termine senza ipoteche o pegni sugli asset
  • ridurre i costi di accesso a forme alternative di finanziamento.
OMECO
OMECO

OMECO, società controllata da ICIM al 100%, è uno dei più qualificati laboratori italiani nel settore delle prove meccaniche e metallografiche, delle analisi chimiche su materiali e delle Prove Non Distruttive.

OMECO è accreditato secondo la normativa ISO/IEC 17025, è centro d'esami CICPND (Centro Italiano di certificazione per le Prove non Distruttive) e per l’idoneità del personale incaricato all’effettuazione delle PnD (direttiva PED). È, inoltre, autorizzato dai Ministeri Infrastrutture e Trasporti, Istruzione Università e Ricerca scientifica, Difesa, Salute ISPESL, ecc.

OMECO vanta il maggior numero di prove accreditate nei settori di riferimento: prove meccaniche e tecnologiche, analisi chimiche e metallografiche, controlli non distruttivi, prove di tenuta, scoppio, corrosione, prove speciali, prove su materiali da costruzione, saldatura, formazione professionale ed è altresì accreditato come centro per la taratura degli strumenti (LAT n. 090).

Tra i campi di applicazione, gli impianti industriali di ogni tipo, chimici, petrolchimici, termoelettrici, nucleari, apparecchi in pressione, riscaldamento e sollevamento, trasporti, impianti ospedalieri e distribuzione di gas medicali, componentistica, industria delle costruzioni.

OMECO dispone di personale qualificato e certificato in grado di garantire la massima competenza per soddisfare ogni esigenza di prove sui materiali, tarature strumenti, verifiche di prodotti e servizi d’indagine, verifica di impianti in Italia e all’estero, failure analysis.

Contatti

direzione@omecosrl.it

TIFQ
TIFQ

Costituito nel 2004 dall’Associazione ASSOFOODTEC, TIFQ - Istituto per la Qualità Igienica delle Tecnologie Alimentari, è un ente che fornisce consulenza nel settore dei materiali e oggetti destinati al contatto con alimenti e acqua potabile.

L’attività del TiFQ si rivolge ad aziende che operano nell’intera filiera dei seguenti settori: costruttori, importatori, distributori e utilizzatori finali di attrezzature, macchine e impianti destinati alla lavorazione e trasformazione alimentare e dell’adduzione e trattamento di acqua destinata al consumo umano e animale.

Nel 2012, dalla collaborazione tra TIFQ e l’Università della Calabria è nato TIFQLAB, laboratorio accreditato Accredia n. 1461, centro di sperimentazione, ricerca e analisi applicate alle tecnologie alimentari e dell’acqua potabile che si pone quale supporto tecnico-scientifico per le imprese del settore nella valutazione dei rischi igienico-costruttivi dei materiali e dei processi e nell’applicazione di soluzioni idonee.

L’Ente opera inoltre in stretta sinergia con ICIM che si occupa dell’attività certificativa in questi settori.

Qualificazione di prodotto volontario in ambito cogente

Sulla base di Regolamenti Comunitari e di Decreti o norme Nazionali, l’Istituto TiFQ ha sviluppato competenze specifiche tali da poter supportare le aziende nell’implementazione delle disposizioni cogenti.

La verifica del processo di produzione (good manufacturing practices), la gestione del prodotto, unitamente all'applicazione dei principi igienici da parte di TiFQ permettono all’azienda di essere pronte per ottenere la certificazione rilasciata da ICIM che consente di offrire un prodotto di eccellenza igienica costruttiva quale garanzia per la filiera di appartenenza.

In base alla tipologia di prodotto sottoposta ad analisi, TIFQ supporta l’impresa nel garantire la conformità alle seguenti normative di riferimento:

  • Regolamento CE n.1935/2004 Riguardante i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari
  • Regolamento CE n.2023/2006 Buone pratiche di fabbricazione dei materiali e oggetti destinati a venire in contatto con prodotti alimentari
  • Decreto Ministeriale n.174/2004 Concernente i materiali e gli oggetti che possono essere utilizzati negli impianti fissi di captazione, trattamento, adduzione e distribuzione delle acque destinate al consumo umano
  • Decreto Ministeriale n.25/2012 Disposizioni tecniche concernenti apparecchiature finalizzate al trattamento dell’acqua destinata al consumo umano
  • Qualificazione MOCA (materiali e oggetti a contatto con alimenti) per la valorizzazione delle aziende che implementano tutte quelle metodologie atte al controllo della sicurezza alimentare nei processi di fabbricazione dei loro prodotti per il controllo della sicurezza igienica dei processi di fabbricazione dei loro prodotti
  • Verifica dei requisiti di igiene delle macchine alimentari (i.e Macchine del caffè).

Formazione e informazione

Di primaria importanza nell’ambito delle attività svolte da TIFQ, con il supporto di TIFQLab e di ICIM, è la promozione e organizzazione di giornate tecniche condivise con autorità istituzionali, organi di controllo e associazioni di categoria, dedicate all’approfondimento delle tematiche riguardanti la qualità e sicurezza igienica delle tecnologie destinate al contatto con Acqua per il consumo umano e con Alimenti, oltre a corsi di formazione e aggiornamento per il personale addetto alla progettazione, produzione e ai controlli qualitativi.

Presidente

Marco Nocivelli

Coordinatore

Pasquale Alfano

Responsabile del Laboratorio TIFQLab

Riccardo Berardi

Responsabile Tecnico

Vicenzo Palermo - Tel 02 45418221

TIFQLab
TIFQLab

TIFQLab è un centro di sperimentazione, ricerca e analisi applicate alle tecnologie alimentari e dell’acqua potabile che si pone quale supporto tecnico-scientifico per le imprese del settore nella valutazione dei rischi igienico-costruttivi dei materiali e dei processi e nell’applicazione di soluzioni idonee.

TIFQLab è uno spin-off nato dalla collaborazione sviluppata tra l’Università della Calabria e TIFQ – Istituto Per La Qualità Igienica Delle Tecnologie Alimentari. Il risultato è la costituzione di una struttura dotata di attrezzature di analisi e sperimentazione particolarmente avanzate, in grado di consentire attività di ricerca scientifica e di processo correlandole a specifiche conoscenze tecnico-normative.

TIFQLab promuove lo sviluppo della collaborazione scientifica tra le università ed altri organismi pubblici e privati di ricerca, nazionali, europei ed internazionali che operano nel campo della qualità igienica dei materiali a contatto con alimenti e dei processi alimentari

Accreditamenti e riconoscimenti

TiFQLab è accreditato da Accredia con il N.1461 dal 2014 come laboratorio operante in Conformità alla Norma UNI CEI EN ISO/ IEC 17025:2005 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e taratura” e questo sottolinea l’importanza attribuita alla qualità del dato analitico.

L’elenco dettagliato delle prove accreditate è consultabile sul sito www.accredia.it nella sezione riservata ai laboratori di prova.

TiFQLab è spin off dell’Università della Calabria, con cui svolge attività sperimentali e di ricerca nel settore MOCA (materiali ed oggetti a contatto con alimenti).

Materiali ed oggetti a contatto con alimenti - MOCA

Per poter essere destinati al contatto con i prodotti alimentari, i materiali impiegati per contenere, trasportare e servire gli alimenti devono rispondere a requisiti specifici inerenti la composizione chimica e a caratteristiche fisiche in relazione alla resistenza alle diverse condizioni a cui vengono sottoposti, in modo che vi sia l’assoluta certezza che essi non rilascino all’alimento sostanze nocive o che ne pregiudichino in qualche modo le caratteristiche iniziali.

Sistemi di trattamento dell’acqua potabile

TiFQLab effettua tutte le fasi sperimentali nel rispetto delle prescrizioni tecniche per le  apparecchiature adibite al trattamento delle acque. In questo caso gli obblighi del produttore (D.M.07/02/2012 N. 25, Prot. Sperimentale ISS rev. 2 del 04/12/2012; D.lgs. 206 del 06/09/2005 e D.lgs. 31 del 02/02/2001; Reg. CE 178/2002, 852/2004 e 1935/2004) prevedono l’indicazione della destinazione d’uso, dei valori dei parametri previsti dal D.Lgs.31/01, del periodo di utilizzo con i valori prestazionali garantiti, e ovviamente delle condizioni d’uso e manutenzione per l’apparecchiatura.

In base alle risultanze sperimentale redige una DOSSIER TECNICO DI PRODOTTO in cui sono indicate le caratteristiche del trattamento svolto e le prestazioni del sistema di trattamento stesso.

Materiali ed oggetti a contatto con acqua potabile

TiFQLab supporta le imprese del settore alla richiesta della certificazione mediante test di conformità compositiva dei materiali al contatto con acqua potabile, nonché prove di migrazione globale e specifica di monomeri, additivi, metalli, coloranti in accordo con le diverse legislazioni europee ed extraeuropee, valutazioni sensoriali.

La verifica viene eseguita in tutti i materiali ed i componenti che vengono utilizzati negli impianti fissi di captazione, trattamento, adduzione e distribuzione delle acque destinate al consumo umano.

Valutazione sensoriale

TiFQLab valuta l’influenza dei materiali organici sull’acqua destinata al consumo, umano attraverso test di analisi sensoriale secondo la UNI EN 1622:2006 presso una propria sala panel allestita in conformità alla norma UNI EN ISO 8589:2014.

TiFQLab valuta l’eventuale danno organolettico agli alimenti derivante dal contatto con gli imballaggi secondo la norma UNI 10192:2000.

Requisiti di igiene - Prove di migrazione UNI EN 16889:2016

Le verifiche sperimentali sono volte alla verifica dei requisiti di igiene che stabiliscono i prerequisiti per la produzione di bevande calde da apparecchi per bevande calde ad uso commerciale e domestico in conformità con la legislazione sull’igiene degli alimenti e per collocarli sul mercato.

Le prove sono finalizzate alla valutazione nei diversi punti di prelievo (gruppi vapore, acqua calda, caffè) della potenziale migrazione di contaminati.

I test vengono espletati alimentando all’apparecchiatura un’acqua di prova standard nei tempi e nei modi stabiliti dalla UNI EN di riferimento in modo da simulare l’utilizzo della apparecchiatura stessa da parte dell’utente finale.

Per tutti gli altri servizi www.tifqlab.it

Contatti

Riccardo Berardi Tel. 0984 446469

Consorzio Pascal
Consorzio Pascal

PASCAL, società controllata da ICIM al 100%, opera da oltre 10 anni per l'attestazione di conformità di attrezzature in pressione e insiemi secondo la Direttiva 2014/68/UE (PED).

Consorzio PASCAL è il primo organismo italiano privato ad essere stato notificato per la certificazione secondo la direttiva PED e gode di ottima reputazione sul mercato di riferimento.

PASCAL è Organismo Notificato PED con il numero 1115 con autorizzazione rilasciata dal Ministero dello Sviluppo Economico a seguito dell’accreditamento specifico da parte di ACCREDIA e svolge attività di valutazione della conformità per tutti i Moduli previsti nella Direttiva PED.

Contatti

info@pascal-it.it

ASA - Azienda Servizi Anima
ASA - Azienda Servizi Anima

Azienda Servizi Anima è la società che realizza tutte le attività commerciali della Federazione Anima e di tutte le Associazioni/Unioni ad essa federate.

Attività principali di A.S.A.

  • Diffusione in Italia e all'estero della conoscenza e dell'impiego dei prodotti dell'industria meccanica e dei suoi affini
  • Organizzazione di congressi e convegni
  • Organizzazione di manifestazioni fieristiche in Italia e all'estero e partecipazioni a manifestazioni fieristiche estere anche attraverso collaborazioni con l'ICE
  • Pubblicazione della rivista bimestrale "L'Industria Meccanica" - magazine ufficiale di Anima
  • Stampa e diffusione di riviste, cataloghi e opuscoli illustrativi e promozionali, missioni di studio e indagini su mercati esteri
  • Commercializzazione delle norme europee e nazionali e di tutte le pubblicazioni realizzate dalla Federazione
  • Organizzazione corsi di formazione su tematiche di argomento tecnico normativo
  • Promozione di incontri, dibattiti, tavole rotonde sui problemi attinenti o connessi alla ricerca tecnologica, alla produzione, all'impiego e al collocamento dei prodotti della meccanica sul mercato interno e su quelli esteri.