Area tecnica Legislativa

Assotermica monitora e presidia l’evoluzione legislativa nazionale ed europea in continua evoluzione in virtù del rapido progresso tecnologico e delle potenzialità del comparto ai fini del raggiungimento degli ambiziosi obiettivi di risparmio energetico.

Le due macro-aree nelle quali interviene la legislazione di riferimento sono quelle dell’energia e dell’ambiente e sicurezza.

Pacchetto energia

Le tecnologie impiantistiche per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria determinano oltre il 30% dei consumi complessivi di energia finale del nostro Paese. Possono quindi contribuire in misura sostanziale al raggiungimento degli obiettivi di riduzione di gas ad effetto serra tramite una maggior efficienza energetica e un incremento nell’utilizzo delle fonti rinnovabili, due tra gli obiettivi principali individuati dall’Italia e dall’Europa nella definizione delle proprie Strategie energetiche.

Per questo motivo la legislazione in ambito energetico è particolarmente prolifica, sia per ciò che concerne i consumi degli edifici che per quanto riguarda i requisiti prestazionali minimi degli apparecchi che vengono immessi sul mercato. Gli esempi più significativi a livello europeo sono:

  • Direttiva 2009/125 relativa all’istituzione di un quadro per l’elaborazione di specifiche per la progettazione ecocompatibile dei prodotti connessi all’energia, e relativi Regolamenti attuativi
  • Direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica
  • Regolamento quadro 2017/1369 che istituisce un quadro per l’etichettatura energetica, e relativi Regolamenti verticali applicativi
  • Direttiva 2018/844 Energy Performance of Buildings (pubblicata in GUCE L 156 del 19.6.2018)
  • Direttiva 2018/2001 sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili (pubblicata in GUCE L 328 del 21.12.2018)

Da questi strumenti, e dal loro recepimento in ambito nazionale, scaturiscono numerose ulteriori iniziative legislative che richiedono un confronto continuo e sul quale Assotermica fonda la propria attività.

 Pacchetto ambiente e sicurezza

Condividi