Webinar | GREENWASHING. Comunicare la sostenibilità ambientale: opportunità e rischi per le imprese

ANIMA Confindustria organizza un webinar gratuito a sostegno delle imprese della filiera meccanica

mar 30 gennaio 15:00

La Federal Trade Commission (FTC) negli USA è stato il primo ente a stilare, nel 2010, delle linee guida per l’utilizzo dei cosiddetti environmental marketing claims. L’obiettivo era imporre alle aziende chiarezza e trasparenza in tema di impatto ambientale, non solo nel definire entità e portata del proprio impegno, ma anche nelle scelte stilistiche e di linguaggio marketing promozionale, proprio per evitare claim non veritieri o infondati.

Anche l’Europa è sempre più sensibile all’argomento green anche in termini di comunicazione e sta progressivamente avviando iniziative legislative sempre più stringenti e di impatto per le imprese, tra le quali la proposta di Direttiva sui Green Claim ed il Regolamento Eco Design di prossima implementazione, che si andranno ad inserire nel quadro normativo vigente.

Molte sono infatti le asserzioni aziendali vaghe, fuorvianti o addirittura infondate in tema di sostenibilità ambientale, che confermano la forte diffusione della pratica Greenwashing, con pesanti ripercussioni sul piano legale e di immagine aziendale: uno studio della Commissione Europea ha rilevato che il 53,3% delle asserzioni ambientali esaminate nell'UE erano vaghe, fuorvianti o infondate e che il 40% era del tutto infondato.

Scegliere di comunicare le caratteristiche ambientali dei propri prodotti è certamente una esigenza importante e strategica, che apre a opportunità ma anche a responsabilità diverse e crescenti, soprattutto in vista dei diversi adempimenti richiesti nella legislazione europea in fase di approvazione.

Il webinar gratuito di ANIMA mira a fare chiarezza sul linguaggio, talvolta ingannevole, del marketing e della comunicazione verso clienti e fornitori nell'ambito della transizione verde, fornendo spunti di tutela per le imprese, con suggerimenti per la compliance ambientale e consumeristica.

 

>> Scopri anche il Corso di formazione ANIMA sul Greenwashing, per un confronto approfondito e diretto sulla sostenibilità ambientale ai fini promozionali.


RELATORE

Avv. Elisa Teti

Partner dello Studio Legale Rucellai & Raffaelli, si occupa di Greenwashing e diritto antitrust, assistendo i clienti, in ambito giudiziale (procedure innanzi le Autorità di concorrenza e giurisdizioni superiori e litigation in ambito di follow on) e di consulenza legale stragiudiziale (tra cui antitrust compliance program).

Assiste inoltre i clienti sia a livello giudiziale che stragiudiziale in tutti gli ambiti relativi alla consumer protection, pratiche commerciali scorrette, pubblicità ingannevole e comparativa, clausole contrattuali abusive, etichettatura, commercializzazione e regolamentazione di prodotti soggetti a specifiche regolamentazioni (come alimentari, MOCA, cosmetici, medical devices), danno da prodotto difettoso.

E’ nel Comitato Direttivo dell’Associazione Italiana Antitrust (AAI).

online

martedì 30 gennaio 2024
dalle 15:00 alle 16:00
Leggi anche
Corsi di formazione
Greenwashing e Greenclaims: regole per una comunicazione corretta della sostenibilità aziendale
Nuovo corso di formazione professionale per le imprese, organizzato da ANIMA Confindustria nell'ambito ...
ANIMA Confindustria meccanica varia

ANIMA Federazione delle Associazioni Nazionali dell'Industria Meccanica Varia ed Affine

Via Scarsellini, 11 - 20161 Milano (Italy) Tel.(+39) 02-45418500  Fax (+39) 02-45418545 Email - anima@anima.it

Rimani in contatto con noi | Note legali

Esegui ricerca