New Legislative Framework

Il New Legislative Framework, il nuovo approccio alla commercializzazione dei prodotti, è stato adottato dal Consiglio Europeo il 9 luglio 2008 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea il 13 agosto 2008.

Questo ampio pacchetto di misure è volto alla rimozione degli ostacoli ancora esistenti alla libera circolazione dei prodotti e fornisce una spinta importante per gli scambi di merci tra gli Stati membri dell'UE.

Gli esistenti sistemi di sorveglianza del mercato saranno rafforzati e allineati coi controlli sulle importazioni: di fatto queste misure rafforzeranno il ruolo e la credibilità del marchio CE.

Tre i provvedimenti che costituiscono il New Legislative Framework:

  1. Regolamento (CE) n. 765/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 luglio 2008 che stabilisce i requisiti per l'accreditamento e vigilanza del mercato per quanto riguarda la commercializzazione dei prodotti e che abroga il regolamento (CEE) N. 339/93
  2. Decisione 768/2008/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 luglio 2008 relativa a un quadro comune per la commercializzazione dei prodotti e che abroga la decisione 93/465/CE
  3. Regolamento (UE) 2019/515 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 marzo 2019, "relativo al reciproco riconoscimento delle merci legalmente commercializzate in un altro Stato membro e che abroga il regolamento (CE) n. 764/2008".

Queste disposizioni sono pienamente complementari e insieme formano la base di un quadro giuridico coerente per la commercializzazione dei prodotti. Con la stesura di queste disposizioni si sono voluti introdurre specifici strumenti per:

  • supportare il mercato interno dei beni e rafforzare e modernizzare le condizioni per l'immissione dei prodotti
  • migliorare la vigilanza sul mercato, al fine di proteggere e garantire sempre di più i consumatori
  • aumentare la qualità (e quindi la fiducia ) delle procedure la valutazione della conformità dei prodotti attraverso norme più chiare forti sui requisiti per la notifica degli organismi di valutazione della conformità (laboratori di prova, di certificazione e ispezione)
  •  chiarire il significato della marcatura CE e migliorarne la credibilità
  • istituire un quadro giuridico comune per i prodotti industriali sotto forma di un pacchetto di misure per l'uso nella legislazione futura.