GEHP - Pompa di calore a motore endotermico

Le pompe di calore a gas consentono di superare i limiti mostrati dalle tecnologie tradizionali, attivando il ciclo termodinamico senza utilizzare il vettore elettrico.

Utilizzando l’energia naturale del gas metano (o biometano o GPL), attraverso un circuito frigorifero a compressione di vapore azionato da un motore endotermico, trasforma l’energia rinnovabile (dell’aria o dell’acqua o del suolo) in energia termica/frigorifera utilizzata per il riscaldamento e raffrescamento degli ambienti e per la produzione di acqua calda sanitaria.

La tecnologia GEHP permette di ottimizzare le prestazioni energetiche degli edifici, nuovi o sottoposti a ristrutturazione/riqualificazione energetica, recuperando il calore residuo del motore endotermico e così annullando le inefficienze legate ai cicli di sbrinamento, la necessità di integrazione con altre apparecchiature in condizioni di freddo intenso e producendo gratuitamente acqua calda sanitaria ad alta temperatura.

Durante la stagione estiva, sommando tale recupero alla potenza frigorifera prodotta, si raggiungono prestazioni energetiche molto elevate, anche superiori al 200%.

Tale tecnologia si mostra quindi particolarmente vantaggiosa nei settori civile, terziario ed industriale.

 

Condividi