Etichettatura Energetica ed Ecodesign

Dal 1 marzo 2021 scattano gli obblighi per gli apparecchi della refrigerazione commerciale 

Il 1° marzo 2021 sono entrati in vigore i Regolamenti Ecodesign ed Energy Labelling per gli apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta destinati alla esposizione e alla vendita di prodotti freschi e surgelati. Per questa categoria merceologica la necessità di rispettare obblighi di Ecodesign e di apporre una etichetta è una novità assoluta

Per il settore Ecodesign Lot 12 che include mobili per l’esposizione e la vendita diretta, banchi frigoriferi per supermercato, mobili plug-in a gruppo incorporato, mobili per la conservazione e la vendita dei gelati, distributori di bevande e distributori automatici refrigerati, l’Etichettatura Energetica si accompagnerà all’Eco-progettazione (Ecodesign) che impone precisi limiti di efficienza per la commercializzazione stessa dei prodotti.

Le informazioni da esibire in etichetta dovranno essere ottenute tramite procedure di misurazione e di calcolo affidabili, accurate e riproducibili, basate su metodi tecnicamente supportati e riconosciuti. Inoltre dovrà essere resa disponibile una scheda prodotto con i dati tecnici e, su richiesta delle autorità degli Stati membri, dovrà essere fornita la documentazione tecnica completa, anch’essa conforme ai requisiti di legge. Sono previsti gli stessi obblighi anche per la vendita di prodotti online. 

L’introduzione di questa etichetta energetica e i requisiti minimi di Ecodesign impatteranno non solo i produttori ma anche gli acquirenti. Gli apparecchi saranno scelti dai consumatori in virtù di un minor consumo energetico, indirizzandoli verso prodotti più efficienti e rispettosi per l’ambiente: questo sarà il driver principale di innovazione. Chi acquista potrà decidere in maniera informata circa l’acquisto dell’uno o dell’altro prodotto. 

L’etichettatura spingerà dunque i produttori a portare sul mercato modelli sempre più efficienti: per questo è previsto che le prime due classi energetiche siano inizialmente vuote. Dal 2021 chi compra un apparecchio in classe C deve essere consapevole che sta acquistando il meglio a disposizione sul mercato. Infine tutte le informazioni sul prodotto saranno obbligatoriamente registrate nel database europeo Eprel che aiuterà le autorità di vigilanza del mercato a verificare che i prodotti siano conformi ai requisiti di efficienza energetica e che le informazioni sull’etichetta siano accurate. 

Le novità in ambito Etichettatura energetica ed Ecodesign rappresentano un importante input per promuovere innovazione e investimenti a favore di uno sviluppo sempre più green nel settore della refrigerazione commerciale

Assocold ha avviato delle campagne informative con i due workshop nel 2019 e 2020 per accompagnare e aiutare in maniera puntuale ed efficace i produttori in questa fase di transizione tecnologica e innovativa, promuovendo inoltre gli sforzi e gli investimenti delle imprese italiane che puntano nella direzione degli obiettivi europei di riduzione dei consumi e nello sviluppo di una economia sostenibile e attenta all’ambiente.

 

Per maggiori informazioni contattare assocold@anima.it 

News dall'associazione