Webinar "The role of sustainable cooling technologies in the fight against climate change"

ven 10 dicembre 11:30

I temi della lotta al cambiamento climatico e della transizione energetica sono sempre più al centro dell'agenda globale e di conseguenza dei nostri impegni nazionali.

Una grande frazione della domanda mondiale di energia è attribuita alla climatizzazione degli edifici, come dimostra il fatto che i picchi di consumo tendono a verificarsi sempre più nei mesi estivi. Anche la quota dovuta alla refrigerazione è in costante aumento e si prevede che raddoppi nei prossimi 20 anni.

L'efficienza dei sistemi di raffreddamento e riscaldamento e le relative tecnologie giocheranno un ruolo sempre più decisivo nel panorama della lotta al cambiamento climatico. Per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione per il 2050, l'uso di energie rinnovabili anche nella climatizzazione degli edifici sarà un fattore essenziale, come dimostrano i rapporti IRENA pubblicati su questo tema e gli studi sviluppati dall'IIF sul Solar Cooling.

Inoltre, la refrigerazione è fondamentale per la conservazione dei prodotti farmaceutici, come è emerso recentemente riguardo ai vaccini per il COVID-19, ma anche per la conservazione degli alimenti, in particolare nei paesi in via di sviluppo.

Il segmento della catena del freddo rappresenta un'eccellenza dell'offerta produttiva italiana, che consente al nostro Paese di detenere la leadership mondiale nel campo delle tecnologie del freddo. La capacità competitiva italiana si basa sull'innovazione e sulla sostenibilità delle tecnologie sviluppate.

La rilevanza del trasferimento tecnologico, l'innovazione e le nuove tecnologie hanno quindi un impatto diretto sul clima e sulla produzione, nonché sulla sicurezza alimentare e sulla possibilità di accesso a sistemi sanitari evoluti.

IIF e IRENA discutono su come le nuove tecnologie di refrigerazione, puntando sulle energie rinnovabili, possano minimizzare l'impatto ambientale del raffreddamento aumentando l'efficienza dei sistemi.

Allo stesso tempo, il trasferimento di conoscenze, la ricerca e l'innovazione sono un fattore determinante per lo sviluppo delle attività industriali e la leadership italiana nel settore della refrigerazione.

PROGRAMMA

11.30 - 11.40 Benvenuto
Amb. Antonio Bernardini, Rappresentante permanente dell'Italia presso le Organizzazioni Internazionali, Parigi

11.40 -12.00 Efficienza energetica e tecnologie di raffreddamento/riscaldamento nel contesto della lotta al cambiamento climatico
Dott. Didier Coulomb, Direttore Generale, Istituto Internazionale della Refrigerazione IIR - La refrigerazione al centro dello sviluppo sostenibile
Dott.ssa Ute Collier, Direttrice aggiunta del Centro di conoscenza, politica e finanza (KPFC) - IRENA - Soluzioni rinnovabili per il riscaldamento e il raffreddamento nella lotta contro il cambiamento climatico 

12.00 -12.35 L'ampio spettro della refrigerazione tra sicurezza alimentare e nuove tecnologie 
Ing Antonio Achille, CIHEAM Bari - Le opportunità di valorizzazione della produzione di Energia e i contesti Alimentare e Medicale–Farmaceutico 
Prof .Fabio Polonara, Professore Ordinario di Ingegneria, Università Politecnica delle Marche - Il ruolo della refrigerazione nel tempo della transizione ecologica 
Prof. Renato Lazzarin, Professore ordinario di Ingegneria Università di Padova - L'uso delle rinnovabili nella refrigerazione: nuove frontiere tecnologiche 

12.35-12.50 La leadership industriale italiana nelle tecnologie della refrigerazione
Dott. Francesco Mastrapasqua, Presidente di ASSOCOLD, Associazione Italiana delle Tecnologie della Refrigerazione - L'eccellenza italiana nel settore della refrigerazione 
Ing. Biagio Lamanna Carel, Responsabile del Knowledge Center - Il ruolo della ricerca e dell'innovazione nel settore della refrigerazione 
 

Dibattito
Moderatore: Dott.sa. Daniela Dirceo, Giornalista, Editor, 24oreGroup

Quando
ven 10 dicembre dalle 11:30 alle 13:00
Per partecipare fai click qui.