Il protocollo di regolamentazione negli ambienti di lavoro

Il primo Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro era stato firmato da Governo e Parti Sociali il 14 marzo (aggiornato e integrato con il DPCM 26 aprile 2020).

26.01.2021

Il primo Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro era stato firmato da Governo e Parti Sociali il 14 marzo (aggiornato e integrato con il DPCM 26 aprile 2020).

Nei 13 punti del Protocollo vengono indicate le misure di precauzione da adottare per evitare i contagi negli ambienti di lavoro: si va dagli ingressi in azienda alla gestione delle mense e degli spazi comuni, dai dispositivi di sicurezza alla possibilità di rimodulare le attività fino alla gestione di un eventuale caso di Coronavirus.

Trovate in allegato un fac-simile per l'adozione, in ogni singola impresa, del Protocollo - aggiornato al 28 aprile. Si tratta di uno strumento che occorre implementare per proseguire l'attività in sicurezza.

Oltre al fac-simile, è disponibile anche il modello per l'informativa sul trattamento dei dati personali da utilizzare per l'accesso di terzi negli ambienti aziendali, adattandolo ai controlli che saranno declinati nei rispettivi contesti. Il modulo potrà essere utilizzato per rendere sia l'informativa al personale (in questo caso il documento costituirà integrazione delle informative già rese ai lavoratori nel corso del tempo) sia agli esterni sottoposti ai controlli (per esempio fornitori, trasportatori, visitatori).

Coronavirus