Il piano straordinario della Banca Centrale Europea

Per fronteggiare l'emergenza Coronavirus in tutta Europa, la Bce ha lanciato un nuovo quantitative easing da 750 miliardi di euro per aumentare la liquidità in circolazione. 

12.02.2021

Per fronteggiare l'emergenza Coronavirus in tutta Europa, la Bce ha lanciato un nuovo quantitative easing da 750 miliardi di euro per aumentare la liquidità in circolazione. 

Secondo il nuovo Programma di acquisti di emergenza pandemica (Pepp), gli acquisti saranno condotti fino alla fine del 2020 e includeranno tutte le categorie di attività ammissibili nell'ambito dell'Asset purchase programme (APP), nel settore pubblico e privato. Non è da escludere una prosecuzione del piano anche nel 2021, considerata la crescente diffusione del virus Covid-19 in tutta Europa. 

La Banca Centrale Europea comprerà quindi titoli pubblici e privati, inclusi titoli greci e commercial paper (titoli di credito delle imprese privi di garanzia), e potrà rivedere i limiti di azione attualmente autoimposti, in modo che tutti i settori dell'economia possano beneficiare di condizioni di finanziamento favorevoli.

Coronavirus