Convertito in legge il Decreto Liquidità

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge 5 giugno 2020, n. 40, di conversione del Decreto Legge n. 23/2020, c.d. DL Liquidità, che ha introdotto misure di sostegno alla liquidità delle imprese colpite dall’emergenza epidemiologica.

20.01.2021

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge 5 giugno 2020, n. 40, di conversione del Decreto Legge n. 23/2020, c.d. DL Liquidità, che ha introdotto misure di sostegno alla liquidità delle imprese colpite dall’emergenza epidemiologica.

La legge ha introdotto un chiarimento significativo sul tema della responsabilità delle imprese per il Covid 19: ai fini della tutela contro il rischio di contagio da Covid-19, i datori di lavoro pubblici e privati adempiono all’obbligo di cui all’articolo 2087 del codice civile mediante l’applicazione delle prescrizioni contenute nel protocollo condiviso sottoscritto il 24 aprile 2020 tra il Governo e le parti sociali, e successive modificazioni e integrazioni, e negli altri protocolli e linee guida.

Per quanto riguarda la liquidità, il DL ha rafforzato l’intervento del Fondo di Garanzia per favorire l’accesso al credito da parte delle PMI, prevedendo tra l’altro la facoltà per le Amministrazioni di settore e altri soggetti di conferire risorse al Fondo per la copertura dei finanziamenti rivolti a determinati settori economici e filiere d’impresa. In fase di conversione, tale previsione è stata estesa alle reti d'impresa, recependo una proposta sostenuta da Confindustria.

Tra le modifiche intervenute sul capitolo, le garanzie statali sui finanziamenti fino al 25%, che alza il limite del fatturato a 30.000 euro e prolunga la durata a 10 anni.

 

Coronavirus