Aggiornamenti Dogane, proroga richiesta EUR1 previdimati

Come riporta la nota dell'Agenzia delle Dogane, le aziende esportatrici possono usufruire di ulteriori 60 giorni per richiedere EUR1 previdimati. 

10.02.2021

Come riporta la nota dell'Agenzia delle Dogane, le aziende esportatrici possono usufruire di ulteriori 60 giorni per richiedere EUR1 previdimati. 

Per evitare lungaggini e semplificare le procedure di esportazione, una soluzione utile è quella di ottenere lo status di Esportatore Autorizzato che permette di eseguire "attestazioni di origine preferenziale" delle proprie merci, direttamente sulla fattura e senza limiti di importo. L'Autorizzazione viene rilasciata dall'Ufficio delle Dogane competente per territorio a seguito di un audit in azienda. 

Le attestazioni in fattura sostituiscono l'emissione del certificato EUR 1 per le spedizioni verso i Paesi che hanno accordi con l'Unione Europea. Ciò consente al cliente del Paese di destinazione di non pagare dazi o di pagarli in forma ridotta. 

Per ogni necessità di approfondimento o di assistenza, il servizio Dogana Facile (massaro@anima.it) è a disposizione dei soci Anima, con un supporto anche a distanza per l'analisi dei processi e la preparazione della documentazione necessaria ad ottenere lo status di Esportatore Autorizzato.

Coronavirus