Focus Paese Iran 28 febbraio 2018

Partner di business per le imprese italiane

Il sistema industriale italiano ha caratteristiche di sicuro ed oggettivo interesse per l’Iran e la volontà di cooperazione tra i due Paesi è stata espressa in più occasioni da entrambe le parti. Le imprese iraniane prediligono, quando possibile, le tecnologie europee e quelle italiane in particolare. In ambito UE, l’Italia si conferma principale partner commerciale dell’Iran.

La sospensione delle sanzioni all’Iran dovrebbe consentire all’Italia di recuperare le occasioni perdute degli ultimi anni e rappresenta una opportunità importante per le nostre PMI. Export italiano +14,3% nei prima 10 mesi del 2017 (ultimi dati ISTAT) trainato proprio dalla meccanica (interscambio +3 miliardi€).

La Banca Centrale ha avviato un’azione per ridurre la distanza tra tasso di cambio ufficiale e non ufficiale. E’ stato avviato anche un programma di riforme in ambito finanziario.

Fattori naturali che contribuiscono positivamente sull’andamento dell’economia:
•    l’abbondanza di idrocarburi (4^ produttore di petrolio al mondo e 2^ per riserve di gas naturale)
•    l’andamento demografico, con quasi 80 milioni di abitanti, di cui più del 60% sotto i 30 anni ( aumento dei consumi)
•    la favorevole posizione geografica

L’Iran è la 18^ economia mondiale e la 2^ nell’area MENA (Medio Oriente e Nord Africa).
Secondo le stime del FMI, aumento del valore del PIL = + 4,5/5% annuo fino al 2022.
Composizione del PIL:  Oil&Gas 15%  - Manifatturiero, edilizia e industria mineraria 23% - Agricolutra 9% - Servizi 53%

La presenza dello Stato nell’economia del Paese è ancora marcata, con partecipazioni maggioritarie in grandi imprese pubbliche e semi-pubbliche che godono di una posizione di predominio nei settori commerciali e produttivi. Grandi banche pubbliche sono massicciamente presenti anche nel settore finanziario.

-----------------------------------------------------

Di questi temi si parlerà in modo approfondito e  alla presenza di esperti professionisti doganali, legali, istituzionali in occasione del Focus Iran, in programma mercoledì 28 febbraio (h.9.30-17.00) a Milano, presso la sede ANIMA.


PROGRAMMA

- ore 9.00 Registrazione e accoglienza

- ore 09.30 Introduzione dell’incontro e primo confronto con gli ospiti

       ANIMA Confindustria

- ore 10.00 Panoramica di mercato e trend per i settori della Meccanica

       ITA / ICE Italian Trade Agency

       Giancarlo Lamio, Relazioni Istituzionali  

       Sarà inoltre presente Tony Corradini, Vice direttore Ufficio ICE Agenzia Teheran

     - ore 11.00 Aggiornamenti normativi e aspetti di contrattualistica internazionale

       Avv. Hanz Giovanni Chiappetta, Lawtelier LLP  

- ore 12.00 L’operatività bancaria con l’Iran

       Gennaro Miccoli, Banca Monte dei Paschi di Siena

- ore 13.00 Networking lunch

- ore 14.00 Mercato iraniano: opportunità  e investimenti

      Manuchehr Babaiyan, International Business Market

- ore 15.00   Barriere agli scambi commerciali, strumenti e specificità doganali legate al territorio

      Giovanni Guardione, Easyfrontier partner del Progetto Dogana Facile di ANIMA

- ore 16.30  Q&A e conclusione del seminario

 

Al termine di ogni intervento segue un momento di domande e risposte tra partecipanti e relatori, pertanto gli orari indicati sono flessibili. Il programma è in ogni caso suscettibile di variazioni per esigenze organizzative.

Di interesse per: 
Generale
Fonte: 
Anima
02/02/2018

Aziende e prodotti

  • Elenco Soci e merceologie

    In questa sezione si trova il Repertorio delle Aziende associate ANIMA, database completo e funzionale delle imprese italiane del settore meccanico.