Nuove limitazioni ai trasporti eccezionali: Strada Statale 12 "dell’Abetone e del Brennero"

L’ordinanza ANAS nr. 49 del 23 marzo 2017, che annulla e sostituisce integralmente l’ordinanza compartimentale 376/2016, ha introdotto nuove limitazioni nella circolazione dei trasporti eccezionali di vario tonnellaggio.

In particolare, sul ponte Molino (strada statale 12 ‘dell’Abetone e del Brennero’, fiume Tartaro in corrispondenza del km 245,800) non possono circolare i mezzi superiori alle 44 tonnellate.
Il transito di trasporti eccezionali con tonnellaggio più elevato, è ammesso (solo sulla corsia in direzione nord – Modena/Verona) e solamente nel rispetto delle seguenti prescrizioni:

1. massima configurazione di carico ammessa:
trattore/motrice a 3-4 assi; carrello posteriore costituito da 8 assali con carico massimo per ciascuno di 11 tonnellate e interasse minimo tra assali di 1,35 metri; distanza tra ultimo assale trattore/motrice e 1° assale del carrello posteriore di 12 metri;
2. transito con scorta tecnica a velocità di 5 km/h e seguendo specifiche indicazioni di traiettoria.

Tutti i transiti di massa superiore o con diversa configurazione restano condizionati al monitoraggio strutturale del ponte a spese del trasportatore, secondo le prescrizioni impartite da Anas.

La Federazione ANIMA si è attivata con le autorità per l’individuazione di una soluzione in tempi brevi, limitando in tal modo le criticità che devono ad oggi affrontare gli operatori industriali del mondo della meccanica italiana, che producono, installano e spediscono apparecchiature dalle dimensioni eccezionali.

I Soci interessati ad approfondire l’argomento possono contattare tecnico@anima.it

Di interesse per: 
Generale
Fonte: 
Area tecnica
20/04/2017

Aziende e prodotti

  • Elenco Soci e merceologie

    In questa sezione si trova il Repertorio delle Aziende associate ANIMA, database completo e funzionale delle imprese italiane del settore meccanico.