Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica – Presentazione al MiSE

Il 15 gennaio, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, è stato presentato il Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica. L’incontro è stato anche l’occasione per un primo confronto con gli stakeholder sulla base della proposta di regole operative presentate dal dott. Diotallevi (Business unit ‘grandi investimenti e sviluppo di impresa’ dell’Agenzia Nazionale per l’Attrazione degli Investimenti e lo Sviluppo di Impresa - Invitalia Spa).
Il Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica, previsto dal d.lgs n. 102/2014 ‘Attuazione della direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica, che modifica le direttive 2009/125/CE e 2010/30/UE e abroga le direttive 2004/8/CE e 2006/32/CE’ , è finalizzato a mobilitare maggiori risorse private per la realizzazione di interventi di efficienza energetica realizzati da imprese, ESCO e Pubblica Amministrazione su edifici, impianti e processi produttivi, integrando gli strumenti di incentivazione dedicati al raggiungimento degli obiettivi nazionali di efficienza energetica.
Il Fondo ha una natura rotativa (le disponibilità vengono ricostituire attraverso rimborsi) e si articola in due sezioni che operano per:
la concessione di garanzie su singole operazioni di finanziamento, cui è destinato il 30% delle risorse che annualmente confluiscono nel Fondo;
l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato cui è destinato il 70% delle risorse che annualmente confluiscono nel Fondo
La sezione garanzie prevede inoltre, una riserva del 30% per gli i interventi riguardanti reti o impianti di teleriscaldamento/teleraffrescamento, mentre il 20% delle risorse stanziate per la concessione di finanziamenti è riservata alle pubbliche amministrazioni
La dotazione stimata del Fondo, al 31 dicembre 2020, è di 310 milioni di euro (185 milioni di euro già impegnati) e potrà essere incrementata con versamenti volontari da parte di altre Amministrazioni centrali e regionali, Enti ed Organismi pubblici ed organizzazione no-profit.
Come precisato dal Sottosegretario allo Sviluppo Economico con delega all’energia on. Crippa è stato avviato un confronto con gli stakeholder che potranno contribuire presentando le proprie osservazioni attraverso una consultazione on-line attiva sino venerdì 25 gennaio, raggiungibile al seguente link.
Disponibili sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico i documenti di pertinenza.
 

Di interesse per: 
Generale
Di interesse per: 
Energia
Fonte: 
Area tecnica
17/01/2019

Aziende e prodotti

  • Elenco Soci e merceologie

    In questa sezione si trova il Repertorio delle Aziende associate ANIMA, database completo e funzionale delle imprese italiane del settore meccanico.