Direttiva Macchine - Aggiornamenti

L'ultimo elenco delle norme armonizzate alla Direttiva Macchine 2006/42/CE è stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell'UE il 19 marzo (GUUE L75 / 108) sotto forma di decisione (UE) 2019 / 436. I riferimenti delle norme armonizzate sono stati pubblicati nella serie L della Gazzetta ufficiale (che identifica un documento legislativo), anziché nella serie C come succedeva in passato (a significare una comunicazione non vincolante). In relazione a tale modifica, gli elenchi delle norme armonizzate saranno pubblicati e ritirati dalla GUUE mediante decisioni della Commissione. Inoltre, tutti i futuri elenchi consolidati delle norme armonizzate non saranno più pubblicati sul sito Internet della GUUE ma bensì sulle pagine Web del sito della Commissione.
L'ultima riunione del gruppo di lavoro macchine della Commissione si è tenuta a Bruxelles il 25-26 febbraio. La Commissione europea ha fornito aggiornamenti sullo studio di impact assesment in corso sulla possibile revisione della Direttiva Macchine
VVA (il consulente responsabile dello studio) ha presentato le tempistiche e le possibili soluzioni in esame. VVA utilizzerà i seguenti metodi di raccolta dati: interviste con gli stakeholder, sondaggi mirati online (mese di maggio), interviste telefoniche aziendali e consultazione pubblica aperta. La consultazione pubblica è prevista prima dell’estate  2019 e la relazione finale è attesa nel febbraio 2020. La Commissione ha inoltre fornito una panoramica dei feedback ricevuti sul documento di valutazione dell'impatto iniziale. Sono stati ricevuti 115 contributi, la maggior parte dei quali è stata presentata da organizzazioni imprenditoriali. La maggior parte delle risposte è favorevole all'allineamento con il nuovo quadro legislativo, l'uso della documentazione digitale e la conversione della direttiva in un regolamento. Mentre le organizzazioni imprenditoriali preferiscono il mantenimento dello status quo, alcune autorità nazionali sono favorevoli a chiarire alcune definizioni (ad esempio, quasi-macchine), affrontare il tema delle possibili sovrapposizioni (ad esempio confine applicativo tra direttiva sulla bassa tensione e direttiva macchine) e modificare l'allegato I per includere i requisiti per le macchine che incorporano funzioni di intelligenza artificiale. Ci sono anche opinioni contrastanti sull'opportunità o meno che la Direttiva Macchine debba essere ulteriormente adattata per soddisfare i requisiti relativi alle nuove tecnologie.
La Commissione intende analizzare in modo approfondito le implicazioni di intelligenza artificiale, robotica e IoT in relazione a responsabilità e sicurezza, attraverso un rapporto dedicato che si concentrerà non solo sulla Direttiva Macchine, ma anche su altre normative di sicurezza rilevanti. Poiché si tratta di una questione trasversale, la relazione sarà elaborata da tre servizi della Commissione (DG GROW, DG CONNECT e DG JUST) e dovrebbe essere pubblicata tra giugno e luglio 2019.
In merito alla linea guida comunitaria sull’applicazione della Direttiva Macchine, il gruppo editoriale ha lavorato negli ultimi due anni al miglioramento del testo della Guida, principalmente nelle seguenti sezioni: software, mobili elettrici, stampa 3D, unità logiche per garantire funzioni di sicurezza. Poiché il mandato del gruppo editoriale è ora terminato a causa della priorità ora data dalla Commissione al tema della revisione della Direttiva Macchine, gli ultimi commenti concordati sulla guida saranno integrati nel prossimo aggiornamento (edizione 2.2) che è previsto per la pubblicazione entro l'autunno 2019.
 

Di interesse per: 
Generale
Fonte: 
Area tecnica
30/05/2019

Aziende e prodotti

  • Elenco Soci e merceologie

    In questa sezione si trova il Repertorio delle Aziende associate ANIMA, database completo e funzionale delle imprese italiane del settore meccanico.