Consigli utili

Sai scegliere la tua prossima pentola a pressione?
5 regole per acquistare un prodotto sicuro, di qualità e duraturo
 
Riconoscere un prodotto di buona qualità da uno scadente si può. Fiac, l’Associazione Nazionale dei fabbricanti di articoli casalinghi federata ANIMA/Confindustria, ha realizzato una “Guida all’acquisto della pentola a pressione” che consente a chiunque di prendere in considerazione tutti gli elementi oggettivi, importanti ed effettuare un acquisto consapevole e attento.
 
“L’indicazione regina è comprare marchi conosciuti e consolidati privilegiando il prodotto italiano-europeo che, oltre a garantire sicurezza e qualità, permette di non replicare l’investimento fatto. Una pentola a pressione in acciaio ben fatta può durare anche più di 40 anni - dichiara Andrea Barazzoni, Presidente Fiac. -  Il prezzo diventa un fattore estremamente relativo se comparato con la durata del prodotto e, soprattutto, sulla sicurezza di ciò che acquistiamo. “Sono frequenti i casi di prodotti che non rispettano le normative di sicurezza e vengono ritirati dalla vendita da parte delle Autorità competenti. E’ solo di pochi mesi fa il caso di utensili da cucina radioattivi arrivati nelle nostre città e, per fortuna, subito ritirati dagli scaffali – prosegue Barazzoni – Inutile fare attenzione agli alimenti che scegliamo al supermercato, magari biologici, se poi li cuociamo con strumenti che ne alterano le proprietà o addirittura introducono elementi contaminanti nelle preparazioni alimentari che realizziamo con cura e amore per i nostri familiari e i nostri ospiti.”
 
Fiac lavora con le autorità competenti per divulgare informazioni corrette in particolare sul prodotto della pentola a pressione. Accade spesso che le pentole a pressione, per lo più extraUE e rintracciabili nella fasce di basso prezzo, non abbiano tutte le valvole di sicurezza necessarie o non siano state sottoposte ai dovuti controlli.
 
Cosa verificare prima di acquistare una pentola a pressione?
A.       Deve essere visibile il marchio CE
B.       Deve essere indicata l’origine di provenienza
C.      Devono essere presenti i dispositivi di sicurezza tra cui:


1. Un dispositivo di controllo della pressione;
2. Un indicatore della pressione;
3. Un dispositivo di sicurezza;
4. Un dispositivo di decompressione;
5. Un sistema di sicurezza all’apertura


D.      I manici siano solidi, duraturi, facili da utilizzare, resistenti alle alte temperature e in numero minimo di due per garantire una presa salda con entrambe le mani.
E.       Non devono essere presenti macchie sull’acciaio e al tatto il materiale deve essere ben levigato.
 
Fiac ha prodotto un depliant informativo “Come scegliere la tua pentola a pressione?”, scaricabile dal sito www.associazionefiac.it nell’area download, ad uso del consumatore finale che riassume la normativa e anche i componenti necessari al prodotto.
 
Da qualche mese la collaborazione si è fatta più fitta e assidua con le Camere di Commercio dell’Italia del nord, sede di gran parte dei produttori di casalinghi. Ad oggi il sito della Camera di Commercio di Milano ospita una sezione interamente dedicata al prodotto della pentola a pressione, a cura del dipartimento Tutela della fede pubblica nell’area sicurezza e conformità dei prodotti (http://www.mi.camcom.it/web/guest/pentole-a-pressione).
L’iniziativa nasce da una volontà di educazione dell’utente finale e dal fatto che non poche volte si sono verificati spiacevoli fenomeni dovuti a un’approssimativa costruzione della pentola a pressione.

Di interesse per: 
Generale
Di interesse per: 
Alimentare
Fonte: 
Anima
04/11/2013