Regolamento F-gas: i prossimi divieti in vigore dal 01/01/2020

F-Gas: riduzione graduale del consumo di HFC

Il Regolamento sui Gas Fluorurati (F-Gas Regulation) del 2014 ha introdotto una serie di misure per ridurre gradualmente il consumo di HFC dell’80% (espresso in termini percentuali di CO2 equivalente) entro il 2030.

Questa riduzione sta avvenendo per fasi in cui le quantità di HFC immesse nel mercato vengono gradualmente ridotte mediante l‘assegnazione di quote da parte della Commissione Europea ai produttori e agli importatori di HFC sfusi ed una serie di divieti che interessano le applicazioni di refrigerazione e condizionamento.

A partire dal 1 Gennaio 2020 entreranno in vigore i seguenti divieti:

- Fornitura di frigoriferi e congelatori per uso commerciale sigillati ermeticamente che contengono HFC con un GWP = o > a 2500

- Fornitura di apparecchiature fisse di refrigerazione contenenti HFC con un GWP = o > a 2500 (o il cui funzionamento è dipendente da tali HFC), ad eccezione delle apparecchiature concepite per raffreddare prodotti a temperature inferiori a -50°C
- Interventi di assistenza e manutenzione sugli impianti di refrigerazione ad HFC con oltre 40 tonnellate equivalenti di CO2 (ovvero 10 kg di R404A/R507A) non potranno più subire interventi con HFC vergini con GWP superiore a 2500, ad eccezione delle apparecchiature militari e/o concepite per raffreddare prodotti a temperature inferiori a -50°C.

Il global warming potential (GWP, potenziale di riscaldamento globale) esprime l'effetto serra (in 100 anni) di un gas rispetto alla CO2, il cui potenziale di riferimento è pari a 1.

I refrigeranti con GWP = o > a 2500 più usati attualmente sono il R404A ed il R507A, il cui prezzo è salito sensibilmente negli ultimi mesi.

Occorre altresì tenere presente che dal 1 Gennaio 2022 il limite per la fornitura di frigoriferi e congelatori per uso commerciale ermeticamente sigillati e sistemi di refrigerazione centralizzati di capacità nominale pari o superiore a 40kW verrà ulteriormente ridotto a GWP < 150  (tranne nel circuito refrigerante primario di sistemi a cascata in cui possono essere usati gas fluorurati a effetto serra con GWP inferiore a 1500), mentre per gli impianti sotto i 40 kW verrà mantenuto il limite di GWP < 2500. 

Gli effetti del Regolamento F-Gas sull’industria HVAC&R sono dunque la graduale scomparsa degli HFC ad alto GWP dal mercato della refrigerazione ed una diffusione crescente di refrigeranti a GWP bassissimo o nullo, tra cui i refrigeranti naturali, come CO2 ed idrocarburi, e gli HFO.

Per quanto riguarda la manutenzione dei sistemi attualmente in funzione con R404A/R507A:

- nel caso di impianti di piccola potenza con una carica di refrigerante inferiore a 40 tonnellate equivalenti di CO2 (ovvero circa 10 kg di R404A/R507A) è possibile continuare come fatto finora, considerando le criticità sopra evidenziate in merito alla disponibilità e all’alto prezzo del refrigerante;

- diversamente in tutti gli altri casi dopo il 1 Gennaio 2020 occorrerà intervenire scegliendo tra:

a) Sostituire le attrezzature con nuovi apparecchi che utilizzino refrigeranti naturali o altro refrigerante HFC nel rispetto dei suddetti limiti;

b) Modificare/Adattare (ove tecnicamente possibile) le attrezzature per l’utilizzo con un nuovo refrigerante a GWP inferiore a 2500, procedendo alla sua sostituzione completa e smaltimento del vecchio secondo i termini di legge;

c) Mantenere le attrezzature in funzione operando assistenza e manutenzione unicamente con refrigerante rigenerato (il cui uso sarà consentito fino al 31.12.2029).

Di interesse per: 
Alimentare
Fonte: 
Associazione
29/07/2019