Studi settoriali

L’Ufficio Studi di Anima fornisce strumenti di analisi economica dettagliati e aggiornati, a disposizione di imprese associate, istituzioni, economisti, studenti e giornalisti, con lo scopo di inquadrare le dinamiche dei settori industriali della meccanica e lo scenario in cui operano le aziende.

Realizza indagini e rapporti settoriali
Hanno preso il via nuove indagini settoriali in collaborazione con le associazioni della federazione, e indagini statistiche ad hoc per conto delle diverse associazioni federate.

L’Ufficio Studi si occupa anche della stesura di rapporti settoriali approfonditi che analizzano il settore, le imprese che vi operano e i principali mercati di sbocco, corredati da un’analisi economico finanziaria sulle imprese appartenenti al settore stesso. Uno studio complessivo e un approfondimento dei principali fenomeni che investono l’industria meccanica varia e affine possono permettere, infatti, di supportare in maniera oggettiva e documentata una nuova politica industriale.

Redige le tabelle e l’inserto economico
In collaborazione con la rivista L’Industria Meccanica vengono curate le tabelle: “Costo orario medio dell’operaio della meccanica”, “Listino prezzi dei materiali di interesse della meccanica”, “Rilevazioni statistiche delle quotazioni medie delle tariffe per prestazioni di personale in Italia e all’estero”, oltre che la redazione dell’inserto economico.

Collabora con enti, università, associazioni e con il gruppo Orgalime
L’Ufficio Studi di Anima collabora con vari enti, tra i quali Istat, Centro Studi Confindustria, Cresme, Agenzia Sose e altri centri di ricerca delle principali università italiane e di diversi istituti bancari, nonché con il gruppo degli economisti di Orgalime. Le indagini settoriali si avvalgono della collaborazione di alcuni docenti universitari e di diverse associazioni federate ad Anima.

Analizza le aziende della meccanica e la filiera dell’impiantistica
La collaborazione tra i docenti universitari, le commissioni marketing delle associazioni e l’Agenzia Sose (ministero delle Finanze) rende possibile la redazione dei “libri bianchi” di settore, che analizzano in dettaglio i diversi comparti della meccanica italiana, tramite lo studio di tutte le aziende, comprese quelle con fatturato inferiore a cinque milioni di euro.

Ad oggi sono stati analizzati i seguenti settori:

•    Pompe idrauliche
•    Valvolame e rubinetteria
•    Macchine per caffè espresso ad uso professionale
•    Impianti di finitura per il trattamento delle superfici
•    Caldareria
•    Macchine e impianti per sollevamento e movimentazione
•    Attrezzature frigorifere per il commercio
•    Strumenti di misura per gas, carburanti e acqua

Aziende e prodotti

  • Elenco Soci e merceologie

    In questa sezione si trova il Repertorio delle Aziende associate ANIMA, database completo e funzionale delle imprese italiane del settore meccanico.