Profilo

Assoclima si presenta
Assoclima è un'associazione autonoma federata ad ANIMA.
Nata nel 1964 come Co.Aer (Unione tra i costruttori nazionali di apparecchiature ed impianti per il trattamento dell'aria), si è trasformata in Associazione nel 1992. Nel 2014 cambia nome e diventa Assoclima - Costruttori sistemi di climatizzazione.
Assoclima rappresenta, all'interno della Federazione ANIMA, un settore industrialecon 58 aziende associate, più di 7.200 addetti e un fatturato totale di oltre 1.550 milioni di euro, con una quota di esportazione del 64%.

In Assoclima confluiscono 8 gruppi merceologici:
- ventilatori
- componenti per la distribuzione dell'aria
- impianti per il disinquinamento dell'aria
- filtri per l'aria
- macchine per il condizionamento e apparecchi terminali
- scambiatori di calore
- torri di raffreddamento
- pompe di calore

Assoclima a difesa dell'industria italiana della climatizzazione
La globalizzazione apre i mercati ma inasprisce la competizione; i tempi cambiano, tutto si muove più velocemente e certi valori si perdono.
Anche le Associazioni, come le imprese, si devono adeguare a questi nuovi scenari e devono acquisire sempre più autorevolezza per svolgere la loro missione di tutela degli interessi delle aziende associate.
Ma il ruolo di una associazione moderna deve andare oltre la semplice tutela degli interessi, deve indicare alle aziende associate la giusta strada per affrontare i nuovi Mercati; una impresa per avere successo e un futuro deve saper coniugare il giusto profitto con la capacità di dare una risposta ai grandi problemi; la capacità di coniugare sviluppo e progresso con rispetto delle persone e dell'ambiente.
Assoclima intende svolgere questo ruolo con la massima autorevolezza, intervenendo nelle opportune sedi affinché l'intero Sistema Paese sia in grado di offrire alle imprese italiane le stesse opportunità che i loro competitors esteri hanno nei paesi di origine.
L'industria aeraulica italiana ha una forte e lunga tradizione e il compito della nostra associazione è di fare in modo che questa tradizione si mantenga e possibilmente si rafforzi; per far questo servono strutture e piani di sviluppo, che diano impulso al settore produttivo per il raggiungimento degli obiettivi di progresso compatibile e qualità dell'ambiente.

Assoclima e la protezione dell’ambiente
Obiettivo fondamentale di Assoclima è di contribuire al miglioramento dell'efficacia e dell'efficienza dei sistemi prodotti, perseguendo sia il benessere delle persone che la salvaguardia dell'ambiente.
L'industria italiana del settore detiene una tradizione, consolidata in molti decenni, che ne ha fatto una degli elementi più apprezzati per la qualità dei prodotti, la loro efficienza e la loro affidabilità.
Ciò è stato reso possibile dalla ricerca innovativa che ha permesso di sviluppare prodotti sempre più aderenti all'evoluzione tecnologica unitamente al rispetto delle esigenze della vita moderna.
Infatti oltre alla necessità di ridurre i consumi energetici, ha assunto importanza determinante il rispetto dell'ambiente nei suoi elementi coinvolti, lo strato di ozono e l'effetto serra.
In considerazione del suo impegno, l'industria italiana di settore ha portato a termine il passaggio all'impiego dei fluidi frigorigeni fluorurati HFC, affrontando gravosi impegni di riprogettazione e di investimenti.

Assoclima e la filiera produttiva

Il miglioramento della sicurezza e della efficienza degli impianti passa attraverso la corretta integrazione degli apparecchi negli impianti stessi; si impone quindi la necessità per Assoclima di intrattenere costanti rapporti di collaborazione con progettisti, installatori e in generale con tutta la filiera produttiva e le associazioni che la rappresentano.
Questo processo di interazione supera i confini nazionali e si realizza con la partecipazione di Assoclima  ai lavori dei numerosi comitati europei dei "stakeholders", primi fra questi l'EUROVENT il comitato europeo dell'industria aeraulica
e l'EPEE (European Partnership for Energy and the Environment).

Assoclima e l'Europa
Assoclima è membro del Comitato europeo Eurovent, che riunisce le associazioni nazionali del settore aeraulico e della refrigerazione. Recentemente, in relazione alla realizzazione dell'Unione europea, si è constatata una più intensa attività del Comitato europeo dei costruttori. Delegati Assoclima partecipano ai Gruppi tecnici di lavoro di Eurovent.
Argomenti importanti di discussione nei Gruppi di lavoro Eurovent sono la standardizzazione, l'armonizzazione della  legislazione a livello europeo e l'incremento dell'efficienza delle macchine, in particolare in relazione con la certificazione volontaria Eurovent.
A tutt'oggi Eurovent Certification ha attivato venti programmi di certificazione che coprono la maggior parte delle apparecchiature usate nel condizionamento dell'aria e nella refrigerazione.

Assoclima e la filiera normativa
In sede europea e internazionale Assoclima è presente tramite i propri delegati nelle attività dei Working Groups delle Technical Committees degli enti di normazione CEN, CENELEC, ISO e IEC.
L'attività normativa a livello europeo (CEN per la parte meccanica, CENELEC per quella elettrica) è negli ultimi anni particolarmente intensa per via dei mandati CEE per la stesura di norme finalizzate alla realizzazione del Mercato Unico Europeo.

Assoclima e la certificazione dei prodotti
Assoclima ha promosso la realizzazione di IMQ Clima, il Centro di Innovazione Tecnologica Agemont, primo laboratorio in Italia dedicato alle prove di verifica e per la certificazione delle prestazioni dei prodotti della climatizzazione e ventilazione.

Assoclima e la formazione
Assoclima svolge attività di informazione e formazione per una corretta interpretazione delle direttive della Comunità europea, organizzando seminari, giornate di studio e approfondimento e approntando linee guida.
In particolare questa attività si è concentrata sulle direttive:
- 97/23/CE (direttiva PED)
- 99/44/CE (direttiva Garanzie)
- 2002/31/CE (riguardante l'etichettatura dei condizionatori <12 kW)
- 2002/91/CE EPBD (rendimento energetico degli edifici)
- 2002/95/CE RAEE (Rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche)
- 2005/32/CE EUP (Progettazione ecocompatibile dei prodotti che consumano energia)
- 2006/42/CE (nuova Direttiva macchine)
- 2009/28/CE RES (Promozione dell’uso dell'energia da fonti rinnovabili)

Assoclima  e il legislatore
Assoclima è diventata un punto di riferimento per il legislatore; partecipa come "esperto" del settore ai lavori dei vari gruppi Ministeriali a livello nazionale e della Commissione Europea, portando il contributo della sua lunga esperienza nella elaborazione di leggi, decreti e direttive. Particolare attenzione è stata dedicata all'evoluzione legislativa europea nel campo dei fluidi refrigeranti, in particolare HCFC (idroclorofluorocarburi) e HFC (idrofluorocarburi). A sostegno dell'utilizzo di questi ultimi, Assoclima ha collaborato con EPEE (European Partnership for Energy and the Environment).