Gruppo 2 - Distribuzione e diffusione dell'aria

All’ interno di Assoclima, il Gruppo 2 è rappresentato dai costruttori di macchine e apparecchiature per la distribuzione dell’aria.

Definizione merceologica
La distribuzione dell’aria è una tecnica impiegata per introdurre gli appropriati quantitativi d’aria trattata nei vari ambienti condizionati prelevandola opportunamente dalla rete dei condotti afferenti; i dispositivi di distribuzione vengono definiti scatole terminali: controllano la quantità, velocità, pressione, temperatura e umidità dell’aria da immettere negli ambienti, miscelando, riscaldando o trattando con altre tecniche quella proveniente dai condotti di distribuzione che, per motivi diversi di natura progettuale-impiantistica, esce dalle Unità di Trattamento a condizioni fisse e comunque diverse.

Possono essere:

-    cassette di postriscaldamento – provvedono ad aggiungere localmente il calore sensibile necessario all’aria
     deumidificata in centrale (per cui ha raggiunto temperature più basse rispetto a quelle desiderate per la distribuzione);
-    cassette miscelatrici –
negli impianti a doppio condotto prelevano sotto il controllo di un termostato ambiente le
     quantità di aria raffreddata e calda per ottenere un flusso finale alla temperatura desiderata;
-    cassette a induzione a soffitto –
provvedono un getto di aria primaria che induce aria secondaria del locale per
     ottenere le condizioni prescritte, queste possono essere dotate anche di piccolo ventilatore sussidiario;
-    cassette di controllo della pressione –
controllano la pressione dell’aria e sono necessrie negli impianti a Volume
     Variabile.