Grigliato pressato e Grigliato elettrosaldato

La norma UNI 11002-1 definisce:

GRIGLIATO ELETTROSALDATO E/O PRESSATO Una “Struttura reticolare costituita da barre portanti collegate ortogonalmente a barre trasversali. I punti di collegamento tra i due tipi di barre sono definiti ‘nodi’”.

GRIGLIATO ELETTROSALDATO “L’unione delle barre portanti alle barre trasversali avviene mediante l’azione combinata di elettrosaldatura - senza apporto di materiale - e di pressione, concentrata su tutti i nodi. Questo procedimento determina la compenetrazione delle barre trasversali nelle barre portanti”.

GRIGLIATO PRESSATO “L’unione delle barre portanti alle barre trasversali avviene per mezzo di una pressione esercitata sulle barre trasversali per ottenere l’incastro nelle cave predisposte sulle barre portanti. In alcuni casi le cave vengono predisposte anche sulle barre trasversali”.

DENTELLATO Il grigliato dentellato è un grigliato ottenuto utilizzando come componenti barre portanti e/o barre trasversali in laminato o in cesoiato che sono superficialmente dotati di denti opportunamente sagomati con funzione antisdrucciolevole. Grigliato per destinazione d’uso civile.

Si definisce inoltre
• GRIGLIATO ANTITACCO “Non esiste alcun riferimento normativo anche se normalmente è diventata una consuetudine definire antitacco un grigliato che abbia o le barre portanti o le barre trasversali di interasse uguale o inferiore a mm 15”.

• GRIGLIATO “ANTISFERA” O “ANTIBIGLIA” Grigliato inserito in una pavimentazione realizzato con maglie non attraversabili da una sfera di 2 cm di diametro (vedere DM 14/6/89 n. 236 art. 8.2.2)
Grigliato per destinazione d’uso industriale

• GRIGLIATO PER PIATTAFORME DI LAVORO E CORRIDOI DI PASSAGGIO Grigliato che soddisfa i requisiti descritti dalla norma UNI EN 14122-2 a cui si rimanda

• GRIGLIATO OFFSHORE Grigliato con barre portanti dentellate, ottenuto alternando piatti e tondi, non attraversabili da una sfera di 15 mm di diametro


Allega file: