Profilo e storia

UAMI è l'acronimo - in forma abbreviata - dell'associazione delle Aziende di costruzione e Montaggio Impianti industriali e raggruppa le aziende che svolgono attività di ingegneria di montaggio, fornitura di materiali, costruzione, montaggio, manutenzione, commissioning e start-up di impianti industriali e infrastrutturali, in Italia e all'estero.

UAMI è stata fondata nel 1971 all'interno dell'ANIMA, Federazione delle Associazioni Nazionali della Industria Meccanica Varia e Affine. E' pertanto, attraverso ANIMA, presente in Confindustria e partecipa ai relativi comitati (rilevazioni statistiche, tariffe e trasferte, etc.).

UAMI, escluso ogni fine di lucro, ha lo scopo di studiare, promuovere e attuare iniziative e servizi, ai quali le imprese aderenti siano collettivamente interessate.

UAMI ha autonomia gestionale, operativa e di rappresentanza all'esterno e, in armonia con lo statuto dell'ANIMA e nei limiti dello stesso, rappresenta le imprese associate in ogni opportuna sede per svolgere opera di promozione e difesa degli interessi comuni, con esclusione di rappresentanza sindacale.

UAMI promuove lo studio dei problemi connessi con la gestione caratteristica delle aziende associate. In via indicativa e non esaustiva, gli indirizzi sono per aree funzionali: commerciale, ingegneria, approvvigionamento, gestione, controllo qualità e sicurezza.

Tutte le informazioni che possono interessare i soci su problematiche comuni e anche specifiche di ogni singola azienda sono reperibili sul sito dell'ANIMA (www.anima.it), che è in grado di colloquiare con il sito ANIMP (www.animp.it) e da questo con il sito OICE, il Politecnico di Milano e quindi con tutte le università italiane che abbiano specializzazioni di carattere meccanico-impiantistico.

UAMI promuove incontri con ogni ente, associazione o altri terzi per l'esame e la discussione di problemi comuni.

UAMI si propone di costituire gruppi di lavoro ristretti (associati e professionisti) per:
- studio dei problemi di carattere giuridico, fiscale e civilistico, connessi al rischio di impresa a alla gestione dei contratti.
- studio dei contratti, del diritto del lavoro e della gestione delle risorse umane.

UAMI ha rafforzato i rapporti di collaborazione con altre associazioni affini al settore: ci si riferisce in prima analisi a ANCE, ASSISTAL, OICE, ANIMP, ANICTA etc., anche con lo scopo di pervenire a redigere contratti di categoria, che recepiscano i principi e le esigenze comuni, anche in materia di normativa per gli appalti pubblici e più estensivamente, atti a normalizzare i rapporti contrattuali con la committenza.

In data 27 marzo 2008 con ANIMP e OICE ha costituito "Federprogetti", volta a promuovere la filiera dell'impiantistica italiana, alla quale hanno poi aderito ANIE, Assistal, ANIMA e Assomineraria.

UAMI, infine, vuole favorire e sviluppare la collaborazione tecnica e scientifica fra le aziende associate e far conoscere al mondo economico e politico italiano e internazionale le realtà del settore, anche per stimolare l'attuale momento propizio delle nostre aziende che operano all'estero.