Marcatura CE della segnaletica verticale (permanente)

Dal 1° gennaio 2013 la segnaletica verticale (permanente) deve obbligatoriamente essere marcata CE secondo la norma europea armonizzata UNI EN 12899:2008. Inoltre, con l’entrata in vigore il 1° luglio 2013  del Regolamento Prodotti da Costruzione (CPR) 305/2011/UE, che sostituisce la Direttiva Prodotti da Costruzione (CPD), è stata introdotta un’importante novità: le dichiarazioni di prestazione di prodotto che sostituiscono le dichiarazioni di conformità di prodotto.

In considerazione di quanto sopra, ai fini dell’applicazione della UNI EN 12899:2008 in ambito nazionale, il Ministero suggerisce con la direttiva del 5 agosto 2013 di fare riferimento alla UNI 11480:2013 per la definizione di requisiti tecnico funzionali della segnaletica verticale, puntualizzando tra l’altro i valori di resistenza al vento, tenendo conto delle condizioni medie nazionali.  La norma UNI 11480:2013, pubblicata il 7 marzo 2013, ha l’obiettivo di mettere gli Enti gestori delle strade in condizioni di poter redigere un capitolato (tecnico) per la sezione della segnaletica verticale nel rispetto delle norme e per permettere l’applicazione delle norme stesse nel rispetto del Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada, dei decreti applicativi, delle circolari e nella recente normativa UNI e UNI EN in materia di sicurezza stradale.
Il valore della UNI 11480:2013 - redatta con il contributo dello stesso Ministero, di molti costruttori associati Assosegnaletica e di operatori della filiera stradale - è quello di creare uno spartiacque netto tra prodotti conformi e difformi. Per questa ragione, Assosegnaletica si sta facendo parte attiva nel diffonderla verso produttori e utilizzatori della filiera strade, richiamandoli alle loro rispettive responsabilità: i primi (fabbricanti, mandatari, importatori e distributori)  sono chiamati a rispondere per la produzione, l’immissione sul mercato e il commercio dei prodotti, i secondi (progettisti, direttori dei lavori o cantieri, utilizzatori, imprese o enti pubblici e privati) sono responsabili per l’acquisto e l’impiego di segnaletica stradale verticale che deve essere munita di marcatura CE.

Si segnala che Il 16 giugno 2016 è stata pubblicata la nuova edizione della UNI 11480 "Linea guida per la definizione di requisiti tecnico-funzionali della segnaletica verticale (permanente) in applicazione alla UNI EN 12899-1:2008”, che accoglie le indicazioni del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) contenute nella Direttiva Prot. n. 4867 del 5 agosto 2013 - “Istruzioni e linee guida per la fornitura e posa in opera di segnaletica stradale" e aggiornate con la circolare sempre del MIT Prot. n. 5373 del 7 settembre 2017
 

Per ulteriori dettagli consultare  il Manuale Assosegnaletica - Segnaletica Verticale.