Profilo

Climgas è un'associazione di ANIMA, Federazione delle Associazioni Nazionali dell'Industria Meccanica varia e Affine, che raggruppa gli operatori del settore impegnati a sviluppare un'azione concertata per agire in modo sinergico sui vari fattori che caratterizzano il mercato.

È possibile, con processi termodinamici efficienti, trasformare l'energia potenziale del gas naturale in energia frigorifera. Tali processi presentano concreti vantaggi in termini energetici ed ecologici rispetto ai tradizionali sistemi per produrre freddo che utilizzano energia elettrica come fonte energetica. Non sorprende, pertanto, che nei Paesi industrializzati del mondo ove più viva è l'attenzione verso le problematiche di rispetto dell'ambiente e di risparmio energetico (Giappone, USA, Nord Europa) si sia molto investito nella ricerca e sviluppo di macchine frigorifere alimentate a gas naturale.
Grazie a questi sforzi, la tecnologia delle macchine frigorifere a gas ha recentemente registrato sostanziali progressi, vuoi in termini di prestazioni, vuoi in termini di affidabilità. Oggi l'industria è matura per offrire al mercato una vasta gamma di componenti e sistemi per il condizionamento a gas naturale di caratteristiche ottimali.

Vantaggi energetici, ambientali e strategici conseguibili con la climatizzazione a gas.
I vantaggi energetici, ambientali e strategici che un'adeguata diffusione del condizionamento a gas comporterebbe possono essere così riassunti.

Risparmio di energia primaria
Il rapporto tra l’energia frigorifera generata e l'energia primaria impiegata, per un'applicazione convenzionale ad azionamento elettrico, si colloca intorno a valori generalmente inferiori all'unità, laddove i sistemi a gas più efficienti possono raggiungere valori di efficienza energetica più elevati.

Benefici ecologici
a) In termini di effetto serra: si ha una riduzione consistente di emissioni di anidride carbonica, in parte come diretta conseguenza dei risparmi energetici sopra ricordati, in parte per il processo di sostituzione dei combustibili di partenza (olio combustibile e carbone).

Inoltre, i frigoriferi ad assorbimento a gas non impiegano, a differenza delle macchine convenzionali, gas serra, quali sono i fluidi refrigeranti vecchi (clorofluorocarburi e idro-clorofluorocarburi) e nuovi (fluorocarburi).
b) In termini di qualità dell'aria: ai minori consumi elettrici conseguenti alla diffusione del condizionamento a gas corrisponderebbero minori emissioni degli inquinanti (NOx, SOx, particolato, eccetera) associati alle centrali termoelettriche.
Vantaggi strategici per il sistema energetico del Paese
a) I consumi di gas naturale hanno un andamento fortemente stagionale; un aumento della domanda di gas durante la stagione estiva consentirebbe una più razionale gestione dei gasdotti, un migliore utilizzo delle riserve, una minore incidenza dei consumi energetici legati allo stoccaggio del gas.
b) Diminuzione delle punte di consumo estivo di energia elettrica. Il continuo (ed inevitabile) incremento della domanda di condizionamento porta a notevoli problemi di distribuzione dell'energia elettrica, soprattutto sulle reti di media e bassa tensione. Già oggi è a volte negata all'utente la possibilità di aumentare gli impegni di potenza. Per contro, la rete di distribuzione gas, dimensionata sui consumi invernali, è perfettamente in grado di soddisfare le esigenze del condizionamento a gas.

Climgas
In considerazione di tutto quanto sopra, da parte degli operatori del settore si è sentita la necessità di sviluppare un'azione concertata, che agisca in modo sinergico sui vari fattori che caratterizzano il mercato.
È stata, pertanto, costituita Climgas, associazione dei costruttori e dei distributori di apparecchiature a gas per la climatizzazione.