I rischi da proteggere secondo la nuova norma EN 16005 – il seminario UNAC sulla sicurezza in uso delle porte pedonali motorizzate

Data: 
21/11/12

Le porte pedonali motorizzate devono essere progettate e costruite in modo che possano essere installate, utilizzate, ispezionate, manutenute e smontate in maniera sicura.
I requisiti minimi di sicurezza che devono essere soddisfatti secondo la nuova norma EN 16005 sono:
-    Informazioni per l’uso. E’ fondamentale che tutte le informazioni sia di installazione che di uso e manutenzione siano fornite in maniera chiara ed esaustiva nei documenti allegati alla porta. Se l’installazione della porta deve essere effettuata solo da personale specializzato, questo deve essere chiaramente evidenziato nelle informazioni d’uso.
-    Marcatura della porta. Deve soddisfare i requisiti della direttiva macchine.
-    Operatore elettrico. Deve essere conforme alla EN 60335-2-103.
-    Materiali e ante. Se usato, il vetro deve essere tale da non essere fonte di rischio in caso di rottura. Non deve essere possibile far uscire facilmente dalla loro sede i componenti della porta.
-    Attivazione della porta. Può essere automatica con sensori o manuale con apposito dispositivo. In ogni caso l’attivazione non deve creare rischi.
-    Eliminazione/riduzione dei rischi legati al movimento della porta. In funzione del tipo di porta e di rischio, si possono utilizzare protezioni e barriere (fisse o mobili), distanze di sicurezza, limitazione delle forze, dispositivi di protezione elettrosensibili o sensibili alla pressione, movimento dell’anta a bassa energia o a energia controllata.


Il 5 dicembre 2012, l'Associazione UNAC ha presentato in assoluta anteprima le novità che la norma ha apportato a seguito della sua pubblicazione. In occasione di un apposito convegno organizzato presso la sede della Federazione ANIMA sono stati presentati in dettaglio sia i requisiti minimi di sicurezza richiesti dalla norma per le varie tipologie di porte che le prove da eseguire per verificarli. La parte iniziale del seminario ha illustrato anche il percorso da seguire per i costruttori per dichiarare la conformità delle loro porte alla Direttiva Macchine.
I presenti hanno avuto la possibilità di approfondire le problematiche relative alla sicurezza in uso delle porte pedonali motorizzate e di chiarirsi tutti i possibili dubbi sulla nuova norma confrontandosi con il convenor del gruppo di lavoro CEN che ha prodotto la EN 16005, Roberto Franza, relatore dell'incontro.

 

Per ricevere la documentazione diffusa al seminario del 5 dicembre scorso inviare un’e-mail alla Segreteria UNAC