Aslam, Assocold e Assofrigoristi insieme per la professione del freddo più richiesta

Data: 
20/09/18

A partire da settembre 2018 trova spazio una nuova possibilità lavorativa. Per la prima volta verrà formato a partire dai banchi di scuola il professionista della refrigerazione e del condizionamento dell’aria moderni e del futuro. È il tecnico frigorista, la cui definizione completa suona come “installatore e manutentore di impianti a fluidi termoportanti naturali” proprio per la crescente necessità di avere un professionista esperto anche nella gestione dei nuovi fluidi refrigeranti che costituiscono le soluzioni del futuro a basso impatto ambientale.
Il settore della refrigerazione e quello del condizionamento dell’aria sono in forte e costante crescita sia nel mercato domestico che nel professionale e commerciale, così come l’andamento delle esportazioni, manifesta una costante evoluzione positiva. Entro i confini nazionali e nel mondo le tecnologie italiane sono sempre più richieste. Quello che non può mancare è il professionista specializzato e con competenze specifiche che sappia trattare i nuovi refrigeranti con caratteristiche di sicurezza diverse e maggiori rispetto a quelle oggi richieste. Non è sufficiente che siano eccellenti gli impianti, ma è necessaria la presenza di chi possa installare e manutenere correttamente le attrezzature di ultima generazione, in special modo quelle che adoperano fluidi frigorigeni naturali.
Per questo motivo, l’istituto professionale Aslam assieme alle associazioni Assocold e Assofrigoristi da settembre formerà 28 giovani dando il via alla collaborazione fattiva tra scuola e impresa. La professione del frigorista potrà vantare anche un nuovo contratto collettivo nazionale proprio sotto l’egida di Assofrigoristi che tutelerà la professione secondo la norma UNI EN 13313.