Lot 30 - Motori elettrici - Prima bozza di regolamento

Data: 
23/09/14

All’interno del Lot 30 della direttiva ecodesign sono in fase di studio i motori elettrici non compresi nel Regolamento 640/2009 (e relativo amendment con Regolamento 4/2014).

Lo studio preparatorio è terminato prima dell’estate e ha ora inizio il processo regolatorio all’interno della Commissione Europea, che porterà alla pubblicazione di un nuovo regolamento sui motori elettrici.

La Commissione ha analizzato lo studio preparatorio e, sulla base delle proprie considerazioni, ha redatto la prima bozza di regolamento e una relativa nota esplicativa di accompagnamento (prevista dalle procedure).

La bozza verrà presentata e discussa nel consultation forum fissato dalla Commissione per il prossimo 29 Settembre a Bruxelles.

Di seguito le principali indicazioni contenute nella bozza:

- la bozza include nello scopo anche i “brake motors” e i motori per atmosfere ATEX, esclusi dal regolamento attualmente in vigore;

- la bozza include nello scopo anche i “variable speed drives”

- la definizione di motori inclusi nel campo di applicazione è estesa rispetto al regolamento attualmente in vigore per includere motori anche single-phase, fino a 8 poli e con un range di potenza da 0,12kW fino a 1.000 kW;

- i requisiti ecodesign (e le relative tempistiche di implementazione) previste dal regolamento attualmente in vigore per i motori già nello scopo dello stesso vengono riconfermati;

- vengono proposti nuovi requisiti dal 1/1/2018:

o efficienza minima IE2 per tutti i motori da 0,12 a 0,75 kW

o efficienza minima IE3 o IE2 con inverter per motori autofrenanti e ATEX da 0,75 a 375 kW

o efficienza minima IE3 per tutti i motori da 375 a 1.000 kW

o efficienza minima IE1 per i variable speed drives;

- a partire dal 1/1/2020 si propone l’efficienza minima IE3 per tutti i motori da 0,75 a 1.000 kW;

- la bozza cita anche le classi di efficienza IE4 e IE5;

- i requisiti informativi  sono analoghi a quelli già previsti dal regolamento attualmente in vigore con l’aggiunta di requisiti informativi per i variable speed drives;

- La seguente frase riportata nella bozza di Regolamento, chiarisce un argomento trattato nei mesi scorsi negli incontri della commissione tecnica Assopompe in relazione alla gestione del requisito di efficienza IE2 con accoppiamento obbligatorio dell’inverter:

Information on the mandatory requirement to equip motors, which do not meet the IE3 efficiency level with a variable speed drive, shall be visibly displayed on the rating plate, technical documentation of the motor:

(a) from 1 January 2015 for motors with a rated output of 7,5 – 375 kW,

(b) from 1 January 2017 for motors with a rated output of 0,75 – 375 kW;

- il nuovo benchmark, ovvero la definizione della tecnologia migliore disponibile sul mercato, diventa la classe di efficienza IE4 per i motori e viene definita nella classe di efficienza IE2 per gli inverter.

- alla data di entrata in vigore, il nuovo regolamento sostituirà il regolamento 640/2009 che verrà considerato abrogato.

 

Naturalmente tutte queste indicazioni  non sono da considerare definitive, in quanto contenute in una bozza che ancora dovrà essere soggetta a discussione all’interno della Commissione Europea con le procedure previste per la pubblicazione dei regolamenti ecodesign.