SPER/0,46: il giusto peso alle pompe di calore a gas

Data: 
05/02/19

Il MiSE - Ministero elle sviluppo economico – ha pubblicato la terza serie di FAQsCHIARIMENTI IN MATERIA DI EFFICIENZA ENERGETICA IN EDILIZIA” relativa all’applicazione dei Decreti Ministeriali del 26 giungo 2015 (attuativi della Legge 90/2013, che a sua volta recepisce la direttiva europea 2010/31/CE sulla rendimento energetico nell’edilizia).
In particolare la FAQ 3.19 va a colmare il vuoto presente nella formula presente all’allegato 1 del D.Lgs. 28/2011, che discriminava ingiustamente la tecnologia della climatizzazione a gas.
Come noto il D.Lgs. 28/2011 prescrive oggi che il 50% del fabbisogno termico degli edifici sia soddisfatto da energia rinnovabile. Questo valore è sicuramente sfidante e i progettisti hanno oggi bisogno di tutti gli strumenti disponibili per il suo raggiungimento. Tuttavia una valutazione errata dell’energia catturata dalla pompe di calore a gas – per una mancanza nell’allegato – ne rendeva ingiustamente difficile la loro applicazione.
Finalmente oggi la valutazione dell’energia rinnovabile catturata dalle pompe di calore a gas è valutata equamente.
In breve, il metodo di calcolo della quota di energia rinnovabile catturata dalla pompa di calore (indicato dall’allegato 1 del D.Lgs. 28/2011) è svolto in questo modo:
– Per le pompe di calore elettriche, il computo è fatto sul COP, ossia sulla base dell’energia elettrica consumata dalla pompa di calore, quindi sulla base dell’energia finale della stessa.
– Per le pompe di calore a gas, il calcolo è ora da svolgere sulla base del GUE, diviso per il rendimento medio di conversione del parco nazionale, mettendo quindi sullo stesso piano le due tecnologie.
Si è cosi finalmente corretta la precedente stortura, che valutava le pdc elettriche sulla base dell’energia finale e quelle a gas sulla base dell’energia primaria.
Per confronto si consideri che già il DM 16 febbraio 2016 “Conto termico”, all'allegato 2, paragrafo 2, computava correttamente le energie finali per entrambe le tecnologie.
Per eliminare quello che sembra un errore legato anche all'età del provvedimento (la Direttiva 28 "FER" dalla quale deriva il D.Lgs. 28/2011 è del 2009) Climgas, collaborando con in CTI – Comitato termotecnico Italiano, ha predisposto una specifica FAQ (la 3.19) per computare correttamente la quota FER da pompe di calore a gas, e ora pubblicata dal MiSE sul proprio sito.

Clicca qui per la seconda serie di FAQ sui DM 26 giugno 2015 pubblicate sul sito del MiSE
Clicca qui per la prima serie di FAQ sui DM 26 giugno 2015 pubblicate sul sito del MiSE

Clicca qui per aprire la pagina del MiSE dedicata all'efficienza energetica negli Edifici