Circolare prot. N.1681 - Chiarimenti sull'uso della modulistica di prevenzione incendi in materia di resistenza al fuoco

Data: 
13/02/14

La Direzione Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica – Area Protezione Passiva ha emesso la Circolare prot. N.1681 del 11 febbraio 2014 Chiarimenti sull’uso della modulistica di prevenzione incendi in materia di resistenza al fuoco, qui allegata.

Obiettivo di questa circolare è fornire indicazioni per il corretto utilizzo della modulistica al fine anche di uniformare le modalità di presentazione della SCIA.
Il modello CERT.REI (PIN 2.2-2012), che rappresenta il documento principale per comprovare – da parte del professionista antincendio – le prestazioni di resistenza al fuoco dei prodotti da costruzioni o degli elementi costruttivi così come riscontrate in opera, deve essere prodotto in ogni circostanza in cui la prestazione di resistenza al fuoco riguarda un elemento costruttivo quale che sia il metodo di determinazione (sperimentale, analitico o tabellare) ivi inclusi i casi in cui si faccia ricorso al fascicolo tecnico di cui all'allegato B al DM 16/2/2007.
II modello DICH.PROD (PIN 2.3-2012), invece,  sostituisce il CERT.REI, in tutti i casi in cui la prestazione di resistenza al fuoco possa essere garantita dalla sola corretta posa in opera del prodotto.
Nel caso di impiego di prodotti che contribuiscono alla resistenza al fuoco dell'elemento protetto, il modello DICH.PROD riguardante il prodotto protettivo si aggiunge al modello CERT.REI riguardante l'elemento costruttivo protetto.

AllegatoDimensione
1681-2014_modulistica_resistenza_al_fuoco.pdf264.97 KB