Per far crescere l'efficienza servono strumenti

Data comunicato stampa: 
16/11/2017


PREMIANTI I MIGLIORI ENERGY MANAGER 2017
 
Sono Felice Bochicchio, per il settore PMI industriale e Gennaro D'Addio per il PMI terziario, i migliori Energy Manager 2017: i premi sono stati assegnati quest'oggi da Fire ed Enea nel quadro di KeyEnergy. “L'energy manager – ha spiegato nel consegnare i riconoscimenti Dario di Santo di FIRE – è una figura fondamentale nel campo delle politiche europee ed internazionali lanciate con l'Accordo sul clima di Parigi. La FIRE, con il patrocinio di ENEA, ha voluto dare visibilità in particolare al lavoro svolto dalle PMI, che spesso fanno fatica a dedicare risorse alla gestione dell'energia”. Per Roberto Moneta, responsabile dell'Unità tecnica efficienza di Enea, “il premio agli energy manager rientra nelle iniziative che hanno come obiettivio ultimo la riduzione dei consumi energetici e l'ottimizzazione dei processi, con forte attenzione alla qualità e alla responsabilità sociale”.
 
 
ITALCOGEN, PER FAR CRESCERE L'EFFICIENZA NELL'INDUSTRIA SERVONO STRUMENTI
 
Viene da Marco Golinelli, presidente Italcogen, l'associazione dei costruttori e distributori di impianti di cogenerazione che fa parte di Anima, un appello alle istituzioni per un piano partecipato che permetta lo sviluppo dell'efficienza energetica nel settore industriale. “Nel convegno 'Energy efficiency 4.0: prospettive e  strumenti per un mercato che cambia' – ha detto - abbiamo riproposto la presentazione sull'Efficienza energetica fatta al gruppo istituzionale della Commissione europea, che contiene gli elementi fondamentali per lo sviluppo dell'efficienza energetica nel prossimo futuro. Senza strumenti che ne permettano la crescita  nel comparto industriale non si può fare nulla: serve dunque un piano che sia partecipato dalle componenti finanziarie e istituzionali. E' un argomento rilevante per chi deve investire in questo tipo di progetto, e i nostri interlocutori naturali, in questo processo, sono l'Autorità per l'energia, i Gse e i ministeri”.
 
 
CITTA' SOSTENIBILE: LA MOBILITA' FUTURA SARA' SEMPRE PIU' FLESSIBILE
 
Ridisegnare le città sulla base delle esigenze tenendo conto che oggi sono a disposizione una serie di soluzioni di mobilità tecnologiche e a basso impatto ambientale che offrono una maggiore flessibilità ed efficienza. Lo ha detto Gabriele Grea, ricercatore del Certet, centro di economia regionale, dei trasporti e del turismo dell'Università Bocconi, intervenuto alla Conferenza Nazionale Mobilità e Trasporti Sostenibili nell'area convegni di Città Sostenibile.
I driver del cambiamento – ha detto Grea – della mobilità saranno quelle modalità in grado di accompagnare la transizione  che porterà in futuro al passaggio dal possesso/proprietà al mero utilizzo. Per fare questo occorrerà sostenere, sia a livello di governance sia attraverso iniziative mirate, una serie di azioni a sostegno dell'uso condiviso in una logica di business e con obiettivi da raggiungere a medio-lungo termine.
 
 
ITALIA SOLARE: GESTIRE BENE UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO E' CRUCIALE
 
"La gestione ottimale degli impianti FV di qualunque dimensione è un aspetto cruciale per il mantenimento della tariffa incentivante e per il corretto funzionamento del sistema - dichiara Paolo Rocco Viscontini, Presidente di ITALIA SOLARE. Lo ha detto Paolo Rocco Viscontini, Presidente di ITALIA SOLARE intervenuto stamane all'incontro di KEY SOLAR dedicato alla riqualificazione del parco solare esistente e al rilancio di nuove installazioni di grande scala.“Mantenere gli impianti in buona salute – ha aggiunto - significa non solo garantire una rendita economica ma contribuire al raggiungimento degli obiettivi di produzione di energia rinnovabile". Proprio domani 10 novembre, ITALIA SOLARE ha organizzato un convegno che ha l'obiettivo di sensibilizzare ed informare gli operatori del settore ed i proprietari di impianti FV su questa tematica.
 
LE INNOVATIVE TECNOLOGIE SOLARI MADE IN ITALY A KEY SOLAR
 
Accumulo con tecnologia a sabbia silicea nel solare termodinamico, concentratori solari luminescenti, ma anche pannelli solari termici ad alto vuoto per la produzione di calore. Sono solo alcune delle tecnologie più all'avanguardia presentate nel pomeriggio  all'incontro dedicato alle frontiere dell'innovazione di settore. Fulvio Bassetti di Anie Rinnovabili si è soffermato sulla tecnologia termodinamica STEM del Gruppo Magaldi, presente nel polo energetico di San Filippo del Mela da 2 MW  che sostanzialmente conserva nella sabbia l'energia ricavata durante il giorno per poi utilizzarla quando il sole non c'è più. Un autentico gioiello made in Italy che sfrutta una serie di eliostati (786 nel caso dell’impianto siciliano). Questi inseguono il sole nella sua traiettoria per concentrarne i raggi su un ricevitore, destinato ad accumulare il calore durante le ore ad elevata insolazione. L’impianto sfrutta le capacità di un letto fluido di sabbia che, grazie alla concentrazione delle radiazioni solari, permette così il raggiungimento di alte temperature e pressioni nei cicli termodinamici tipiche delle centrali a combustibili fossili.
 
 
FOCUS ON ECOMONDO E KEY ENERGY 2017
Qualifica: Fiere internazionali; Organizzazione: Italian Exhibition Group SpA;  periodicità: annuale; edizione: 21° Ecomondo e 11° Key Energy; ingresso: operatori e grande pubblico; biglietti: intero 25 euro; notizie utili su facilitazioni e abbonamenti su http://bit.ly/2nUAw8u; orari: 9-18, ultimo giorno 9-17; italian show director: Patrizia Cecchi; group brand manager: Alessandra Astolfi; brand manager Ecomondo e Key Energy: Mauro Delle Fratte; info espositori: tel. 0541.744302; mail: ecomondo@iegexpo.it; websites: www.ecomondo.com; www.keyenergy.it facebook: www.facebook.com/EcomondoRimini; twitter: http://twitter.com/Ecomondo; hashtag ufficiale: #ecomondo

Aziende e prodotti

  • Elenco Soci e merceologie

    In questa sezione si trova il Repertorio delle Aziende associate ANIMA, database completo e funzionale delle imprese italiane del settore meccanico.