• Rinnovo accordo consultazione Norme Tecniche del Catalogo UNI

    La Federazione ANIMA e Confindustria hanno rinnovato per l’anno 2017 l’accordo siglato con l’UNI, che permette ai Soci ANIMA l’adesione al servizio di abbonamento per la consultazione della raccolta completa delle norme UNI.

  • Consultazione delle Norme Tecniche del Catalogo UNI – Rinnovato l’accordo con ANIMA e Confindustria

    La Federazione ANIMA e Confindustria hanno rinnovato per l’anno 2017 l’accordo siglato con l’Ente Italiano di Normazione, che permette ai Soci ANIMA l’adesione al servizio di abbonamento per la consultazione della raccolta completa delle norme UNI.

    Con l’adesione della Federazione ANIMA alla convenzione, tutti gli Associati hanno la possibilità di acquistare l’abbonamento alla consultazione on-line dei testi integrali di tutte le norme tecniche nazionali, i recepimenti di quelle europee EN e le adozioni di quelle internazionali ISO, a condizioni particolarmente vantaggiose.

  • Regolamento (UE) 305/2011 CPR – Pubblicato nuovo elenco norme armonizzate

    Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del giorno 28 ottobre, è stato pubblicato l’elenco aggiornato delle norme armonizzate ai sensi del Regolamento (UE) 305/2011 CPR relativo ai prodotti da costruzione.

    L’elenco delle norme armonizzate è disponibile al seguente link.


  • Verso la nuova Energy Efficiency Directive - Rimini, 10 novembre

    L'associazione Italcogen di ANIMA presenta il Convegno annuale di aggiornamento sui temi più attuali dell’efficienza energetica nell’industria: l’Energy Efficiency Package della Commissione Europea, i lavori del panel EEFIG in ambito finanziario, la revisione degli oneri di sistema, le nuove linee guida sui Certificati Bianchi, le best technologies oggi disponibili.

  • ISO 9001:2015. Linea Guida ANIMA-ICIM

    A un anno dall’emissione ufficiale della nuova versione della norma 9001:2015, ANIMA e ICIM hanno preparato una Linea Guida prendendo in considerazione le necessità, le esigenze e gli obiettivi del comparto Meccanico e Manifatturiero in generale. La Linea Guida si pone l’obiettivo di accompagnare le organizzazioni nel passaggio dalla versione 2008 alla versione 2015 delineando un processo metodologico per affrontare le principali novità.

  • Direttive 2014/34/UE ATEX e 2014/68/UE PED – Nuovi elenchi norme armonizzate

    Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del giorno 12 agosto, sono stati pubblicati gli elenchi aggiornati delle norme armonizzate ai sensi della Direttiva 2014/34/UE ATEX (relativa agli apparecchi e sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva) e della Direttiva 2014/68/UE PED (relativa alla messa a disposizione sul mercato di attrezzature a pressione).

  • Direttiva Macchine 2006/42/CE: nuova bozza della Linea Guida e studio sulla revisione

    La Commissione Europea ha reso disponibile un nuovo draft della proposta di aggiornamento della linea guida (versione 2.1), che tiene conto dei commenti ricevuti alla versione presentata nel MWG meeting di Marzo

    La Commissione ha intenzione di adottare la versione finale in occasione del prossimo incontro del Machinery Working Group  del 9/10 Novembre. I punti sui quali non ci sarà un accordo verranno trattati dal MWG, dopo la pubblicazione della nuova linea guida.

  • Confine tra l’applicazione della Direttiva Bassa Tensione (LVD) 2014/35/EU e della Direttiva Macchine 2006/42/CE – Posizione Assopompe

    Ai fini della legislazione comunitaria, le pompe per liquidi di qualsiasi tipologia, si considerano macchine ed in quanto tali sono soggette ai requisiti della Direttiva Macchine 2006/42/CE. 

    Le elettropompe (e in particolar modo quelle destinate a utilizzi in ambiti domestici o similari), sono considerabili anche come dispositivi elettrici destinati ad essere adoperati a basse tensioni nominali e dunque soggette ai requisiti della Direttiva Bassa Tensione (LVD) 2014/35/EU.

  • Studio sull’armonizzazione dei requisiti per la circolazione stradale delle macchine mobili. Report finale

    Negli anni sono stati fatti vari tentativi per armonizzare i requisiti applicabili a tutti i tipi di macchine prodotte, vendute e utilizzate nell’Unione Europea. Nonostante gli sforzi, le macchine mobili devono sottostare a una serie di differenti requisiti nei paesi dell’Unione quando si richiede l’approvazione per la circolazione stradale, in termini di costi costruttori, autorità, utilizzatori e cittadini. I principali buyer di queste attrezzature arrivano dal settore delle costruzioni, dell’agricoltura e dalle municipalità.
     

  • EN Enquiry e Formal Vote: cambiamenti dal 1° luglio

    Sulla base di due decisioni assunte rispettivamente dal CEN e dal CENELEC, a partire dal prossimo 1° luglio saranno introdotte, per tutti quei Work-Item che saranno registrati dopo tale data, una serie di cambiamenti che modificheranno le procedure di Enquiry e di Formal Vote.
    In sintesi:
    Per tutti i nuovi WorkItem, registrati dopo il 1° luglio, la prima data di consegna del draft per l’avvio della Equiry è fissata dopo 8 mesi dalla registrazione del WorkItem.
    Obbligatoriamente, entro 4 mesi dalla registrazione del WorkItem, il draft dovrà essere circolato nel rispettivo TC.

Aziende e prodotti

  • Elenco Soci e merceologie

    In questa sezione si trova il Repertorio delle Aziende associate ANIMA, database completo e funzionale delle imprese italiane del settore meccanico.